lunedì 13 febbraio 2017

Notte brava a Montesacro, danneggiato bus Atac

A che punto è la notte: Alcuni giovani, armati dei martelletti di emergenza frangivetro,  in pochi secondi hanno mandato in frantumi i vetri della porta posteriore e quelli della fiancata destra - Il motivo: fumavano dentro l'autobus - La gallery pubblicata sabato


Dal Sito del Sindacato Sul

“Rimaniamo sconcertati del vile atto vandalico avvenuto la scorsa notte nel quartiere Montesacro, perpetrato, ancora una volta, nei confronti di un autobus Atac, in sussidio alla linea N22”. È quanto denuncia in una nota il Segretario del SULCT Renzo Coppini.

“L’episodio, secondo le informazioni raccolte, si è consumato intorno alle ore 3 in via Karl Marx: protagonisti un gruppo di giovani che nell’atto di scendere dalla vettura, in quanto sorpresi a fumare dall’autista, si sono armati dei martelletti di emergenza frangivetro e in pochi secondi hanno mandato in frantumi i vetri della porta posteriore e quelli della fiancata destra. Un raid violento e inaudito – continua il Segretario – che ha messo temporaneamente fuori uso uno dei nuovi autobus”.

“Nello stigmatizzare tale gesto, che per fortuna non ha avuto ripercussioni sul lavoratore e sugli utenti a bordo, il SULCT torna a chiedere con determinazione, date le continue aggressioni, maggiori tutele per il personale e per i beni aziendali.

Riteniamo doveroso un cambio di passo sia sotto il profilo materiale che culturale, lo denunciamo da tempo: da un lato certezza delle pene, riconoscimento della qualifica di pubblico ufficiale e inasprimento delle sanzioni per i reati a danno del patrimonio della collettività, dall’altra l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole, onde arginare e combattere il degrado sociale e culturale”. 



Se ti è piaciuto questo post, restiamo in contatto, iscriviti alla Newsletter Il Treno dei Dannati.

Nessun commento :

.

.