venerdì 30 dicembre 2016

Lettera dei pendolari di Roma al 2017

Caro 2017, oggi ci appelliamo a te, visto che siamo in ritardo per Babbo Natale. Tuo padre, il 2016, già ci ha privato di tanti grandi della scena musicale: per favore, almeno tu sii clemente che, dopo George Michael con "The last Christmas", Brigitte Bardot sta facendo gli scongiuri per Capodanno! Arriviamo quindi a noi, con i nostri umili propositi nei tuoi confronti.




Portaci con la Metro C a San Giovanni, che dopo 10 anni di cantiere non ci ricordiamo più come era largo Brindisi. Dai il co(Raggi)o all'Assessore Meleo di continuare questa metropolitana: il tracciato sceglilo pure tu come più ti pare e piace, ma non farci passare per un referendum che dopo 6 mesi tra il SI e il NO costituzionale ci siamo rotti le palle (di Natale).


Se ti piace questo post, aiutami a diffonderlo con un semplice clic

Lettera dei pendolari di Roma al 2017


Dacci anche qualche centinaio di milioni per la manutenzione delle vecchie matrone metro A e B, che se no in primavera chiudono i battenti: assessore Berdini dixit! Ah, già che ci sei, dona all'assessore Berdini il senno che l'Orlando Furioso si è perso sulla Luna. Baffone ha già tirato fuori dal cilindro una fantomatica metro al Corviale, il tram a Tor Bella Monaca e ad Ostia. Magari le proposte sono anche buone, ma senza uno stralco di disegnino sono una mera forma di campagna elettorale.


Ormai, come avrai capito, ci siamo stufati dei proclami a vuoto, specie nel trasporto pubblico. 

Questa città bistrattata, che un tempo vantava la rete più vasta e capillare d'Europa, non vede una nuova linea tram da 18 anni! Sussurra a Enrico Stefàno di mettere in cantiere la linea su viale Marconi, così facciamo un nuovo deposito nell'ex Cinodromo e poniamo le basi per un'adeguata rinascita tranviaria.

Per cinque anni ci basta solo questa linea: nulla più e nulla meno.

2017 carissimo, ti prego non far rivincere alla Roma-Lido il premio Caronte, che Andrea ha la bacheca dei trofei piena, quindi anche basta! Ridacci il trenino giallo fino a Giardinetti prima che la ruggine si mangi i binari. Aiuta l'Atac a mettere in servizio i nuovi filobus bimodali fermi nel deposito di Tor Pagnotta: se il problema è la benzina, possiamo accordarci e fare una colletta tra abbonati.

Noi da pendolari promettiamo di comportarci bene: pagheremo sempre il biglietto, faremo scendere prima di salire, sgomiteremo solo contro gli imbecilli che non si tolgono lo zaino quando l'autobus è pieno.

Con affetto e tanta stima,
I pendolari di Roma

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.