martedì 2 agosto 2016

Ad un anno dalla chiusura della Roma-Giardinetti

Esattamente un anno fa, nell'ambito della riorganizzazione del trasporto pubblico di Roma Est, la ferrovia Roma-Giardinetti veniva tagliata a Centocelle. Dopo un anno ci poniamo domande sul futuro.


Dopo un anno sul "trenino" di via Casilina poco o nulla è stato fatto: i lavori di restauro di Centocelle procedono a rilento, i binari sono stati cambiati solo su qualche attraversamento critico o là dove particolarmente usurati, non c'è traccia (fortunatamente) del nuovo capolinea su via Togliatti.

Nell'indifferenza delle istituzioni abbiamo celebrato il centenario di questa importante infrastruttura, con dei tour a bordo treno e una pubblicazione monografica. Ma non è un autoreferenziale amore per il "vintage" che ci spinge a difendere a spada tratta questa ferrovia: c'è un futuro che si chiama metrotranvia.

Per approfondire: Cento anni si Sferragliamenti - Il tour

Accentuando i caratteri propri della ferrovia urbana, si dovrà ammodernare l'infrastruttura esistente estendendola da una parte a Termini/via Gioberti e dall'altra parte fino a Torrenova, all'altezza dello svincolo dell'A1.

Con la spesa di 107 milioni di euro si doterebbe Roma della sua prima metropolitana di superficie, inducendo sulla sola linea C un incremento di utenza pari a 14.000 passeggeri/giorno e intercettando le automobili provenienti dall’autostrada A1, per un guadagno complessivo di 1.716.000 passeggeri/anno sulla rete di trasporto pubblico, oltre a collegare la seconda Università di Roma il relativo polo ospedaliero.

All'evento del centenario ha partecipato anche @Enrico Stefàno, consigliere uscente riconfermato e nominato Presidente alla Commissione Mobilità. Vista l'attenzione riservata al tema, confidiamo nella nuova giunta comunale affinchè per il 3 agosto 2017 sia ripreso almeno l'esercizio della tratta sospesa Centocelle-Giardinetti.


Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

1 commento :

Anonimo ha detto...

Il 4 agosto 2016 in commissione Mobilita' il presidente Enrico Stefano ha chiesto ai vertici ATAC convocati: che volete fare con la Roma Centocelle? Perche' vorremmo riaprirla quanto prima fino a Giardinetti, per poi prolungarla fino a Tor Vergata...Risposta di Rettighieri:"Tor Vergata?!?Trasportisticamente come si giustifica?! Oh be', per riportarla a Giardinetti, pero' occorrono soldi, e considerato che e' un anno che non ci passano i treni, gli impianti si sono deteriorati, quindi dovreste investire dei soldini...basta che il Comune paghi, e noi facciamo tutto!"

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.