martedì 25 agosto 2015

Il futuro del trasporto pubblico a Roma

Oggi è il giorno dell’incontro con l’Assessore Esposito e questo è il documento integrale che verrà consegnato all’Assessore, abbiamo cercato di mettere insieme tutte le idee che ci sono arrivate. Buona lettura.

download

Presentazione di Romanderground

Romanderground è un gruppo di persone nato nel 2013 che mal sopportano le inefficienze di un trasporto pubblico non degno di una città cosmopolita come Roma. Col tempo la pagina è entrata in sinergia con utenti, utilizzatori del mezzo pubblico, già attivi con i loro blog quali OdisseaQuotidiana, Sferragliamenti dalla Casilina e Transport For Rome. Dalla semplice attività di denuncia, la comunità di Romanderground si è orientata sempre di più verso l’ascoltare e il formulare soluzioni innovative sui problemi del muoversi nella nostra città e per dare visibilità ad eventi culturali con il fine di sviluppare una sensibilità diversa e più consapevole dell’importanza del trasporto pubblico.

Tutto questo perché i cittadini e i turisti della Roma moderna possano godere appieno della nostra millenaria storia.

Proposte, visioni, scenari

Il presente documento nasce con i molteplici scopi quali: aumentare sensibilmente la qualità e la quantità del trasporto pubblico a Roma, incrementare la quota di pendolari su mezzo pubblico e sollecitare una maggiore collaborazione tra le istituzioni finalizzato al benessere dei cittadini.

Il documento è stato formulato integrando le richieste e delle proposte avanzate dalle realtà pendolari con quelle già da proposte dalle istituzioni:

049b3aac25109c37f038fc0667f56b72_1421858722Vista l’ampiezza dell’argomento, che abbraccia il complesso mondo dei trasporti romano, le proposte sono state divise secondo un criterio cronologico in tre sezioni: Piano Giubilare dei Trasporti, Orizzonte 2018, Roma Futura. Ognuno dei tre scenari è stato ulteriormente ripartito per argomento trattato in quattro sottosezioni: Metropolitane, Ferrovie ex concesse, Autobus/Tram, Varie.

L’augurio è che ciò rappresenti la base da cui far ripartire il dialogo con la cittadinanza attiva che la comunità di Romanderground ha raccolto e continua a raccogliere nel corso di questi anni.

Il team di Romanderground

Piano Giubilare dei Trasporti

La presente sezione contiene una serie di suggerimenti ed interventi da attuare sul trasporto pubblico locale romano in vista del Giubileo della Misericordia. Fondamentalmente tratta di piccoli ma significativi provvedimenti e sperimentazioni che verrebbero certamente apprezzati dalla cittadinanza e dai pellegrini.

Metropolitane

  • Ristrutturazione degli impianti civili e ferroviari delle linee metro A e B sbloccando i procedimenti già finanziati, ma bloccati dal D.P.R. 151/2011.
  • Accelerazione dei lavori attualmente in corso sulla metro A e ripristino del consueto orario di esercizio.
  • Assegnazione dei bandi per la manutenzione delle sale montate (070/15) e per la sostituzione delle ruote usurate (069/15) dei treni CAF serie MA300.
  • Incrementare il personale di sicurezza e assistenza ai viaggiatori nelle stazioni turistiche Colosseo, Spagna, Flaminio, Ottaviano, Termini.
  • Attivazione dei nuovi i pannelli informativi esterni alle stazioni della metro B.
  • Ripristino della legalità nelle stazioni con la rimozione di questuanti, menestrelli e attività commerciali illegali e con una lotta serrata agli scippatori in collaborazione con le forze dell’ordine.
  • Lotta al vandalismo in metropolitana attraverso l’aumento dei controlli nei depositi e nei tronchini di manovra, sollecitando un impegno nazionale per l’incremento delle pene e dei risarcimenti e creazione di registro tag con l’aiuto di realtà cittadine.
  • Sollecito della stipula dell’accordo tra Atac e RetakeRoma (immediatamente estendibile ad altri eventuali soggetti interessati come Romanderground) per l’avvio del programma di pulizia delle stazioni.
  • Dare maggiori competenze e responsabilità agli operatori di stazione, come la facoltà di controllare i titoli di viaggio.
  • Rimozione periodica delle biciclette abbandonate nei posteggi della metropolitana come da regolamento.
  • Eseguire un maggiore controllo della qualità di pulizia interna dei vagoni di metropolitane e ferrovie ex concesse.

Ferrovie ex concesse

  • Sollecitare la Regione Lazio ad investire per un programma di manutenzione straordinaria dei binari.
  • Realizzazione fermata Valle Giulia della ferrovia Roma Nord, sfruttando in parte i cantieri già aperti per la nuova stazione Flaminio, per creare un nuovo scambio ferro - ferro con le linee tram 3 - 19.
  • Attivazione dei nuovi i pannelli informativi nel tratto urbano della ferrovia Roma - Nord.
  • Apertura della stazione Prima Porta della ferrovia Roma – Nord.
  • Ripristino della frequenza di treni ogni 10 minuti sulla Roma – Lido attraverso:
  • L’immissione di treni CAF serie MA300 provenienti dalla metro B.
  • L’allaccio delle nuove sottostazioni elettriche già costruite ma bloccate per un conflitto con il fornitore ACEA.
  • L’installazione dell’ impianto a ripetizione segnali continua per eliminare il doppio agente in cabina.
  • Lo stop ad ogni programma di investimento e implementazione dei treni modello MA200, rivelatisi inaffidabili, riversando i fondi sulla manutenzione straordinaria degli altri convogli. L’ultimo MA200 ad essere immesso in linea dovrà essere il terzo della serie con aria condizionata.
  • Ripristino della tratta Centocelle – Giardinetti della linea Roma – Giardinetti e limitazione della linea 106 a Giardinetti G.R.A. per garantire il collegamento diretto della periferia est a Termini e per spezzare il flusso di evasori tariffari.

Autobus/Tram

  • Ripristino dei cordoli e installazione della videosorveglianza sui 100 km di corsie preferenziali già esistenti, con particolare attenzione ai percorsi strategici per i pellegrini.
  • Sperimentazione su alcune linee a medio/bassa frequentazione e su percorsi al più riservati di un nuovo regolamento di accesso agli autobus solo da porta anteriore. Sperimentazione dell’autista bigliettaio/controllore.
  • Implementazione della MobyTv sugli autobus 3000, comunemente denominati “serie Roma”.
  • Completamento e messa in esercizio della filovia Laurentina – Tor Pagnotta.
  • Asservimento semaforico a favore di bus e tram con riattivazione degli impianti disattivati e installazione di nuovi sistemi intelligenti in zone strategiche.
  • Realizzazione di nuove linee tranviarie con il ripristino del 3 a Trastevere e l’attivazione della linea 1 Termini – Trastevere.
  • Aumentare la presenza di punti vendita di B.I.T. a bordo dei mezzi e in luoghi strategici.
  • In attesa della progressiva introduzione del nuovo regolamento di accesso ai bus, incrementare i controlli sulle linee di superficie in tratti strategici.

Varie

  • Riattivazione del tratto FS Valle Aurelia – Vigna Clara (in fase di lavorazione).
  • Implementazione di nodi di scambio “mancati” (esempio Libia/Nomentana e Tuscolana/Ponte Lungo) attraverso l’installazione di percorsi pedonali.
  • Sperimentazione di percorsi ciclabili ai lati delle strade, da creare tra le auto in sosta e la carreggiata per eliminare la doppia fila e favorire la ciclabilitá.

Orizzonte 2018

Nella presente sezione sono stati inseriti interventi, proposte suggerimenti che potranno essere completati entro la fine della mandato e le cui qualità pongono le basi per una riconferma dell’attuale Giunta e per una totale ristrutturazione del trasporto pubblico a Roma.

Metropolitane

  • Lotta all’evasione con l’installazione di tornelli in uscita con ante o da stadio, laddove possibile.
  • Avvio delle procedure per l’ammissione a finanziamento del rimanente tracciato fondamentale della metro C con le stazioni: Venezia – Chiesa Nuova – San Pietro – Ottaviano.
  • Sbloccare il prolungamento della metro B a Casal Monastero, finanziato già da tempo.
  • Studiare la possibilità di installare cestini della spazzatura sui convogli delle metropolitane ed delle ferrovie ex concesse.

Ferrovie ex concesse

  • Avviare il passaggio di proprietà delle concesse dalla Regione Lazio al Comune di Roma.
  • Investire i 50 milioni messi a disposizione da privati per lo stadio AS Roma per l’adattamento della stazione Tor di Valle come capolinea e studiare un servizio potenziato Porta san Paolo – Tor di Valle della Roma – Lido, anziché sfioccare ulteriormente la metro B.
  • Trasformazione della Roma - Giardinetti in metrotram sul modello sardo con l’acquisto di 10 nuovi treni e valutazione del prolungamento verso Tor Vergata/Anagnina secondo parte del percorso della metropolitana leggera A-TA.

Autobus/Tram

  • Aumentare, fino a raggiungere almeno la soglia dei 150 chilometri, le corsie preferenziali protette da cordolo e video sorvegliate.
  • Dare nuovo impulso allo sviluppo della rete tranviaria con la posa di nuovi binari e valutando l’acquisto di nuovi mezzi e la costruzione di un nuovo deposito.

Varie

  • Avviare i procedimenti necessari per la chiusura dell’anello ferroviario (Vigna Clara – Tor di Quinto – Nomentana).
  • Completare la costruzione della stazione Pigneto FS per garantire l’interscambio dei servizi FL con la metro C
  • Ripristino del bike sharing a Roma.
  • Modificare la segnaletica e la denominazione dei servizi ferroviari urbani attuali (FL) per una definitiva integrazione all'interno del sistema di trasporto pubblico cittadino.

Roma Futura

Con la presente sezione vengono presentati progetti , già in parte previsti dal nuovo PGTU, per raggiungere la quota minima di trasporto pubblico su ferro. Non si tratta di un libro dei sogni, ma di un insieme di progetti concreti, oggi congelati, a cui sono legate alcune proposte innovative da valutare.

Metropolitane

  • Completamento e messa in esercizio del tratto Colosseo – Ottaviano della metro C.
  • Avvio delle procedure per l’ammissione a finanziamento del tracciato della metro C oltre la stazione Ottaviano.
  • Avvio delle procedure per l’ammissione a finanziamento della metro D nel tratta prioritaria Salario – Fermi (11,5 km per 12 stazioni).

Ferrovie ex concesse

  • Completamento dell’ integrazione delle ferrovie ex concesse nel trasporto pubblico romano come metropolitane: linea E (Piramide – Colombo), linea F (Flaminio – Montebello), metrotranvia G (Termini – Tor Vergata).
  • Potenziamento della ferrovia Roma – Nord nel tratto extraurbano Montebello – Viterbo con l’inserimento della stessa nella strategia del Piano Mobilità Lazio.
  • Valutazione di un prolungamento della metro E (Roma – Lido) oltre Piramide.

Autobus/Tram

  • Raggiungimento dei 100 chilometri di rete tranviaria.
  • Progressivo depotenziamento della flotta autobus, sostituzione delle linee bus portanti con tranvie.

Varie

  • Trasformazione della FL1 (Orte – Aeroporto di Fiumicino), unica linea urbana passante, in metropolitana di superficie con costanti collegamenti da e per l'aeroporto.

 


Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati.

Nessun commento :

.

.