giovedì 19 marzo 2015

Interrogazione sulla Roma-Lido

E alla fine di una settimana allucinante – se non ve la ricordate, potete scegliere un post a caso o le Cartoline dalla Roma-Lido – ecco che arriva l’interrogazione da parte del Movimento 5 Stelle alla Regione Lazio sui disservizi di cui siete stati vittime – Un atto dovuto e doveroso, fatto da una persona che la Roma-Lido la vive, non c’è dubbio, ma scommettiamo che non porterà a nulla?

zingaretti Perché non succederà niente dopo questa interrogazione? Secondo me ci sono almeno tre motivi:

  1. Perché la Regione non è che proprietaria della linea, ma nel corso degli anni se ne è lavata le mani, al massimo ha scaricato le colpe sul Comune e sull’Atac, che hanno tranquillamente giocato al rimpallo di responsabilità (Vedi post di Metro For Dummies - L’insostenibile pesantezza di essere la Roma-Lido);
  2. Perché l’Atac ha già dato la sua versione con il comunicato ed anche il Comune di Roma con l’intervista di Improta della settimana scorsa;
  3. E’ da più di un anno che si cerca di fare una Commissione Speciale sulla Roma-Lido, ma è da più di un anno che va puntualmente deserta. Zingaretti in primis.

Da Roma Today

Questa volta ad alzare la voce è Davide Barillari, consigliere del M5S Lazio che ha presentato anche una interrogazione in Regione: "Per noi che quasi ogni giorno usufruiamo del collegamento ferroviario tra Ostia e Roma parole come ‘disservizi’, ‘ritardi’ e ‘soppressione di corse’ sono parte integrante del dizionario del nostro scontento. La Roma-Lido è la croce di migliaia pendolari, infatti Zingaretti in campagna elettorale aveva fatto molta leva, inviando email ai vari comitati (vedi il testo), su un rilancio della tratta, l’ennesima promessa elettorale smentita dai fatti".

"Abbiamo quindi depositato un’interrogazione (qui per scaricarla) per sapere quali iniziative ha intrapreso la giunta per individuare i responsabili dei disservizi e quali azioni di coordinamento con l’Assessorato alla mobilità di Roma Capitale per evitare il cronico ripetersi di ritardi e guasti. - spiega Barillari - Altri interrogativi riguardano il numero di convogli impiegati durante le ore di punta e le previsioni sull'acquisto del nuovo materiale rotabile".

"Si parla molto del nuovo dello stadio della Roma, vorrei si parlasse altrettanto del rifacimento della stazione di Tor di Valle e della realizzazione di quella di Acilia Sud, migliaia di cittadini la aspettano. Io continuerò, nonostante tutto, a usare il trenino Roma-Lido, forse anche Zingaretti dovrebbe farci una corsa, sentirebbe quello che i pendolari pensano di lui e delle sue promesse", conclude.

Nessun commento :

.

.