Atac, quali sono le linee più lente?



C’è il famoso tram due che nelle domeniche calcistiche porta i tifosi allo Stadio Olimpico o addirittura una linea come il 51 che è considerata ‘Express’. Ce ne sono tante, c'è anche la tua?


[ Radio Colonna ] Questo e molto altro nel lavoro realizzato dallo studente d’ingegneria Lorenzo Ferraro e pubblicato da Mercurio Viaggiatore. La top ten dipinge un quadro dalle sfumature spesso sorprendenti che vede sulla vetta della lentezza molte linee tranviarie. 

In questi giorni Virginia Raggi ha annunciato l’innovazione che velocizzerà la corsa di alcuni tram romani: l’asservimento semaforico. 

Semafori al servizio dei tram 3 e 8 tramite un software istallato sul mezzo e collegato con gli impianti semaforici di Viale Trastevere. Nel frattempo però è utile avere una panoramica sulle linee Atac che impiegano più tempo per arrivare da capolinea a capolinea:



Il monitoraggio è avvenuto tra le 7 e le 8 di mattina di un giorno relativamente tranquillo e fa riferimento alla velocità media senza considerare le soste ai capilinea. Primo della classe il tram 2, seguito sul podio da 16 e 360. Interessante notare come la maggior parte del trasporto su gomma coinvolto riguardi linee che passano per San Giovanni.

Capitolo 51: definire ‘Express’ un bus che figura tra le linee più lente è un ossimoro. Il presidente della Commissione Trasporti di Roma Capitale Enrico Stefàno ha commentato la notizia sui social e ha respinto la validità del monitoraggio per quanto riguarda il 51.

“Numeri ed esperienza diretta dicono il contrario, oltre alla logica: se ottimizzo fermate, riduco percorso e realizzo una preferenziale, tempi si riducono – spiega – lo prendo tutti i giorni. Parlo della modifica avvenuta con il passaggio su Emanuele Filiberto e la contestuale realizzazione della preferenziale.”

Tra le cause maggiori di lentezza ci sono i semafori ‘non asserviti’ e le troppe fermate collocate a poca distanza l’una dall’altra. Questa tabella, spiega Mercurio Viaggiatore, è anche ottimistica, perché prende in considerazione un giorno e una fascia oraria abbastanza tranquilla. “In ora di punta le velocità sono decisamente più basse – precisa – ad esempio, in questa rilevazione il tram 5 ha impiegato 30 minuti da capolinea a capolinea mentre ce ne può mettere anche 45”.




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News



Commenti