martedì 11 luglio 2017

L'esperienza della funivia in altre Capitali

Se a Roma il trasporto di superficie e sotterraneo è intasato e i lavori di potenziamento sembrano ostacoli insormontabili, l'unica soluzione è sfruttare il cielo e permettere ai romani di viaggiare con dei 'tram volanti'. Come? Con la realizzazione di alcune funivie, come già sappiamo - Andiamo a vedere come funzionano in altre grandi città!
 
 
 

da Agi
 
Se a Roma il trasporto di superficie e sotterraneo è intasato e i lavori di potenziamento sembrano ostacoli insormontabili, l'unica soluzione è sfruttare il cielo e permettere ai romani di viaggiare con dei 'tram volanti'. Come? Con la realizzazione di alcune funivie che collegherebbero la zona di Battistini a quella di Casalotti, e quella di Magliana a piazza Città del Lavoro. Queste alcune delle opere che l'assessore alla mobilità romana Linda Meleo ha annunciato via Facebook come "parte del piano urbano della mobilità sostenibile".

Da tempo però l'idea della funivia proposta dalla giunta Raggi suscita nei romani più ironia e scetticismo che favore.

Tuttavia se i 'tram aerei' dovessero decollare, Roma sarebbe in buona compagnia. Da Berlino a Hong Kong, ecco le 15 metropoli al mondo che sfruttano il trasporto via fune. Con grandi soddisfazioni da parte dei cittadini.

Berlino (Germania): L'ultima città a scegliere la 'metropolitana volante' è stata Berlino che ha affidato il progetto a un'azienda altoatesina: la Leitner.

La funivia collega due quartieri dell'ex Berlino est e, attraverso una stazione di interscambio posta su una collina, si congiunge alla metropolitana cittadina permettendo ai passeggeri di raggiungere il centro.

Dotata di 65 cabine, ha una portata di 3000 persone all'ora per senso di marcia. Inaugurata di recente, trasporterà i turisti dell'Esposizione internazionale dei giardini 2017 fino a ottobre, e poi resterà come mezzo di trasporto urbano.

Londra (Gran Bretagna): Dalle Olimpiadi del 2012 la capitale britannica si è dotata di una funivia che sorvola per circa un chilometro il fiume Tamigi e collega Greenwich Peninsula al molo Royal Victoria.

Il progetto si chiama 'Air Emirates Line' e prende il nome dalla compagnia aerea che lo ha finanziato. Trasporta fino a 2500 passeggeri all'ora per senso di marcia. E' utilizzata perlopiù da turisti.
 
Madrid (Spagna): Il "teleferico" parte dalla periferia della capitale spagnola sorvola la rosaleda del Parque del Oeste, la stazione ferroviaria di Principe Pio, la chiesa di San Antonio de la Florida e il fiume Manzanarre e termina il suo percorso nella plaza de los Pasos Perdidos della Casa de Campo. E' attiva dal 1969 ed è lunga 2.457 metri. Il suo uso è per lo più turistico.

Barcellona (Spagna): La funicolare di Montjuïc è inclusa nel sistema di trasporto pubblico della città e si interseca con due stazioni metropolitane. La funivia unisce la città con la collina del Montjuic e con le installazioni sportive qui situate. Fu aperta nel 1928 in occasione dell'Esposizione Universale di Barcellona del 1929 e fu chiusa nel 1981 per ristrutturazione. Tornò attiva di nuovo nel 1984. Trasporta 400 passeggeri a vagone. La collina è anche collegata al porto turistico di Barcellona attraverso un'altra funivia: la teleferica del porto. Costruita nel 1931, fu chiusa nel 1936 e riaperta nel 1963. Trasporta circa 150 persone all'ora.

4 commenti :

Anonimo ha detto...

Ottimi esempi, peccato che le città citate hanno una rete di metropolitane e di treni che è dieci volte quella di Roma. Le funivie hanno una scarsa capacità di trasporto ed un costo alto per la funzione che vanno a svolgere. Come ogni città del mondo si dovrà puntare sul ferro, già si potrebbe trasformare la Roma Lido in metropolitana con costi relativamente più bassi a km e soprattutto di impatto minore rispetto ad una funivia. Quando Roma avrà una rete su ferro decente si potrà investire su linee turistiche.

Anonimo ha detto...

La funivia da quel che si legge è usata prevalentemente per uso turistico. Ha un basso numero di passeggeri trasportati Il rapporto costo benefici sul trasporto urbano quasi nulli. Non credo che a Roma possa avere successo.

Anonimo ha detto...

A Roma servono le metro non le funivie!

Anonimo ha detto...

Pienamente d'accordo. Due metro e mezzo non bastano

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.