domenica 30 luglio 2017

Analisi delle MA4 le navette sostitutive della Metro A

Atac informa che gli orari delle partenze delle navette MA4, le sostitutive della Metro A nei giorni di chiusura, saranno "a sentimento". Ormai anche la programmazione spicciola è andata a quel paese - Ma noi non ci siamo fermati alla polemica, anzi, partendo dal tweet, abbiamo fatto un piccolo studio tra frequenza e portata massima delle navette sostitutive. Buona lettura




La frequenza teorica delle MA4

Atac ci informa che le partenze dei bus sostituivi saranno "a sentimento", ovvero all'arrivo del treno alla stazione capolinea dovrebbe partire un autobus. A questo punto sorge già un problema: quanti di quelli che sono sulla Metro restano giù? E ogni quanto deve passare un autobus per portare tutti gli utenti da una stazione all'altra?

Facendo un rapido calcolo, poniamo come presupposto un tempo di percorrenza di 30 minuti per direzione e 10 di sosta tra una partenza e l'altra dal capolinea, un autobus fa un giro completo in 100 minuti e considerando che le navette saranno al massimo 60 si ha una frequenza teorica di massimo 1.3 minuti

La portata massima delle MA4

Anche in questo caso facciamo un ragionamento partendo dai pochi dati che abbiamo: le navette sostitutive saranno circa 60 e poniamo il fatto che utilizzino 30 autobus da 12 metri e 30 autobus da 18 i posti totali saranno 7500. 

In particolare se immaginiamo una frequenza di circa 3 minuti - in pratica facendo partire 2 autobus accoppiati, se si considera la frequenza esposta precedentemente - si avrà una portata massima di 5000 persone all'ora. 

In pratica la Metro A, per pareggiare la portata, dovrebbe avere una frequenza di 15 minuti, naturalmente se il tempo di percorrenza fosse minore, questo tempo diminuirebbe.

La mancanza di orario

mettere un'orario, anche se non ri riuscirà a rispettare, per evidenti ragioni, è necessario in ogni impresa di trasporto, perchè:

  1. sull'orario devi basare l'organizzazione dei turni degli autisti
  2. anche se non preciso, un orario è il riferimento per qualsiasi utente

Anche altre linee, come per esempio le navette della Metro C ed il 51 express che è una linea molto frequente (ogni 5 minuti) hanno un'orario di servizio a cui fare riferimento. Ed ambedue sono linee gestite da Atac.

In conclusione

I disagi ci saranno e, purtroppo pensiamo che saranno anche abbastanza forti, però riteniamo che più di questo tipo di servizio Atac non possa erogare, 60 autobus sono il massimo sia da un punto di vista oggettivo che fisico

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.