share Odissea Quotidiana: La Roma-Lido vince il Premio Caronte 2017

La Roma-Lido vince il Premio Caronte 2017

Il giorno del Triplete! La Roma-Lido si assicura per il terzo anno consecutivo l'ambitissimo Premio Caronte di Legambiente, le cause di questo premio sono i treni vecchi, il salto delle corse, l'inadeguatezza delle stazioni e la mancanza di personale - Confermiamo i nostri ringraziamenti al Governatore del Lazio Nicola Zingaretti (in quanto proprietà) ed al Sindaco Virginia Raggi in quanto socio unico del gestore Atac








Da Tg LA7

Ritardi, sovraffollamento, mancanza di biglietterie o di tabelloni elettrinici per verificare arrivi e partenze, collegamenti improvvisamente cancellati o poche corse, lentezza dei treni, assenza di personale e carrozze obsolete, con sedili rattoppati o bagni sporchi, guasti al sistema di riscaldamento o d'estate all'aria condizionata. 


Sono i maggiori disagi dei pendolari italiani, riassunti dal dossier di Legambiente che ha stilato la classifica delle dieci peggiori linee pendolari italiane e contemporaneamente lancia la sua campagna pendolaria per sensibilizzare l'opinione pubblica - e gli amministratori pubblici - sull'importanza di viaggiare su ferro.


Viaggio alle origini del problema: Perché la Roma-Lido è ridotta così?

Riassumiamo i disagi dei primi tre ( rimandando gli interessati al dossier)

La peggior linea pendolare italiana, secondo Legambiente, è la Roma-Lido, ovvero il collegamento ferroviario tra il litorale di Ostia e la capitale. Talmente poco allettante che in pochi anni l'afflusso giornaliero è calato del 45%, ora di 55.000 tra studenti e lavoratori contro i circa 100.000 di qualche anno fa. Convogli vecchi, - età media 20 anni - e un calo del 7,2% delle corse nel 2016 rispetto a quelle programmate.

Per approfondire: La vittoria del Premio 2016



Assente il personale ferroviario, poche biglietterie - solo in un quarto delle stazioni - e tabelloni elettronici rotti.

La soluzione migliore per la Roma-Lido - secondo Legambiente - sarebbe di trasformarla in una vera e propria metropolitana, visto che è tutta all’interno del Comune di Roma e potrebbe catturare un bacino di utenti enorme.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...