sabato 15 luglio 2017

Incidente a Termini: Il video dell'accaduto!


Si tratta di immagini impressionanti, e poco importa l’età di chi guarda: perché i video girati dalle telecamere della linea B della metropolitana di Roma mostrano, un fotogramma choc dopo l’altro - L'atac intanto ha aperto un'inchiesta interna "ai massimi livelli"



Da Roma.Corriere.it

Si tratta di immagini impressionanti, e poco importa l’età di chi guarda: perché i video girati dalle telecamere della linea B della metropolitana di Roma mostrano, un fotogramma choc dopo l’altro, quanto accaduto mercoledì sera alla donna rimasta agganciata alle porte di un convoglio in partenza da Termini e trascinata via.

Sembra impossibile che ne sia uscita viva, invece ce l’ha fatta: ora è ricoverata in terapia intensiva con un polmone perforato, una frattura esposta al bacino e altre a gambe e braccia. Ma non è in pericolo di vita, e a vedere i due video in possesso del Corriere sembra un miracolo. Soprattutto le immagini sembrano poter spiegare anche la dinamica, fino a oggi mai chiarita. 

Il Video da Corriere TV

La nota Atac


In relazione al grave incidente che ha coinvolto una passeggera della linea B a Termini, la cittadina bielorussa Natalya Garkovic, della linea B, Atac sottolinea che fin dall’alba di giovedì l’azienda, ai massimi livelli, ha iniziato a esaminare tutto il materiale disponibile utile a comprendere il terribile accaduto. Sono stati esaminati i filmati, il materiale e gli impianti e da subito è stata costituita una commissione di inchiesta da parte Atac che sta procedendo con gli organismi di vigilanza preposti a valutare tutti gli elementi per la corretta ricostruzione dei fatti e le effettive responsabilità

8 commenti :

Anonimo ha detto...

Certo il corriere della Sera, ha santi in paradiso, come ha ottenuto i video delle telecamere di videosorveglianza, quando si sa che quando c'è un indagine in corso, le prove non possono essere diffuse! Io fossi nella magistratura aprirei un fascicolo contro il Corriere e contro chi ha fornito il materiale! Ma siamo in Italia e non accadrà nulla come al solito a pagare sarà il macchinista!

Andrea romalido ha detto...

Beh esiste la libertà di stampa, credo anzi sia stato un bel colpo per Il Corriere

Anonimo ha detto...

No purtroppo non c'entra nulla la libertà di stampa, è stata violata la legge in quanto i filmati sono sottoposti a sequestro giudiziario, in quanto è stata aperta un'inchiesta. Inoltre il D.Lgs. 196/03 e s.m.i. stabilisce che tutti i filmati debbano essere distrutti dopo 48 ore, questi non sono stati distrutti perché dovrebbero essere SOLO in mano al giudice inquirente, ma se li ha anche il Corriere qualcosa non ha funzionato.

Paolo M. ha detto...

Bah in Italia la libertà di stampa! Se non ricordo male siamo al 75° posto a livello mondiale! Atac è messa male, ma autisti e macchinisti sono vittime e non carnefici del sistema! Forse se la vigilanza fosse ogni tanto in banchina e non tutti concentrati all'accesso comune di A e B a Termini, forse questi gravi fatti potrebbero essere attenuanti. Nel bene e nel male i macchinisti sono soli non ce nessun supporto da parte di nessuno. Spero che comunque con la semiautomazione della linea, se ne parla dal 2008, i Caf sono predisposti, molti problemi si attenueranno in quanto si dovranno introdurre le porte di banchina. Questo intervento è uno dei pochi sulle metropolitane di questa giunta e l'adeguamento alla nuova normativa antincendio non è più rinviabile in quanto bisogna farlo entro il 2022. Spero che lo stato faccia la sua parte e non si limiti a dire, come per le periferie che la giunta non ha messo soldi in bilancio (non sono un elettore 5stelle). Paolo

Andrea romalido ha detto...

Sulla legge non ho dubbi, credo però che i video di sorveglianza abbiano fatto un giro enorme.
Poi preferisco che tutti abbiano visto realmente cosa sia successo, piuttosto che pensare che le metro siano potenzialmente rischiose per tutti, sempre.

Dopodiché non parlate a me di difesa di autisti e macchinisti.
In questo caso specifico devo dire che la presunta negligenza del macchinista è stata ininfluente.

Anonimo ha detto...

Tutti hanno visto, ma il fatto che il video sia finito con molta tranquillità nelle mani del Corriere, dimostra il contrario e cioè che c'è scarsa sicurezza, visto che chiunque può ottenere i filmati e quindi farne l'uso che ritiene più opportuno, stavolta è andata bene è finito nella mani di un giornaletto di Milano! In questa situazione di allerta terrorismo Atac o chi per essa, inquirenti, sono stati troppo superficiali.

Anonimo ha detto...

Beh intanto questo video ripara la cialtroneria del Messaggero che a fianco alla notizia ha messo la foto di un Caf nuovo invece che di un MB vecchio. Poi il diritto di cronaca in questo caso come può inquinare l'indagine? Il magistrato l'avrà autorizzata

Anonimo ha detto...

Nessuna autorizzazione le immagini le ha avute prima il Corriere poi il magistrato (Andrea non mi bannare per favore).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.