giovedì 1 giugno 2017

Sul potenziamento della Roma-Lido

Si potenzia la Roma-Lido? Si fa il Doppio Anello? Ma che ne pensano gli utenti? Una breve carrellata di opinioni riguardo all'annuncio dell'Assessore Meleo sul potenziamento della Roma-Lido per favorire lo Stadio della Roma - Puoi aggiungere un tuo pensiero, lasciano un commento qui sotto


Si potenzia la Roma-Lido? Si fa il Doppio Anello? Ma che ne pensano gli utenti? Una breve carrellata di opinioni riguardo all'annuncio dell'Assessore Meleo sul potenziamento della Roma-Lido per favorire lo Stadio della Roma

Voci degli utenti

Secondo me l unico modo per risolvere questa situazione è convertire la lido in metro a tutti gli effetti.... con treni ogni 5 minuti.... poi l idea di ristrutturare 8 treni in disuso non è male, calcolando i soldi a disposizione nelle casse comunali... È l'unica soluzione possibile

E pensare che nel progetto precedente c'erano 60 milioni per garantire un treno ogni tre minuti...

Al solito dicono una marea di minchiate e nessuno li smentisce. che poi la roma lido manco è del comune, e c'è pure l'intervento di rapt in ballo...

La potenziano solo fino a Tor di Valle? - Non la potenziano nemmeno. Poi
  1. Sembra vogliano fare i conti senza l'oste, ossia la Regione Lazio, che ad oggi è proprietaria della Roma-Lido, benché gestita da Atac, la cui concessione tra l'altro finisce nel 2019.
  2. Non c'è in ballo il ricorso della RATP per la gestione della Roma-Lido? E se dovesse andare in porto e tutto passasse alla RATP?
  3. Il pauperismo da decrescita (in-)felice del M5S si vede anche in questo caso: già adesso la Roma-Lido è in sofferenza perché con i convogli attuali, spessissimo guasti, non riesce ad assicurare il servizio in modo ottimale. Figuriamoci a che cosa accadrà quando dovrà portare anche i passeggeri allo stadio semplicemente con il riciclaggio dei vecchi convogli! Un disastro con guasti a ripetizione!
  4. Io penso che perfino ai tempi di Veltroni e Storace comune di Roma e regione avrebbero concertato un piano comune per un serio potenziamento della Roma-Lido.

2 commenti :

giuseppe panzera ha detto...

La doppia frequenza sulla C porta a treni strapieni e treni vuoti alla Stazione Gardenie dove io prendo la metro.
Certo dalla Raggi in poi i treni da Alessandrino sono una rarità che passano solo la mattina quindi il problema non si pone più almeno finché non aprirà San Giovanni.
Sinceramente anche se mi fa piacere prendere un treno vuoto obbiettivamente è una cavolata: la doppia frequenza al massimo deve tagliare fuori solo le ultime fermate, non puoi escludere stazioni come Acilia Sud, Lido Nord e Lido Centro.
Io la doppia frequenza la farei solo in presenza dello stadio e in occasione delle partire nell'anello San Paolo-Tor di Valle in modo da aumentare la frequenza in quegli eventi con pochi treni.
Rinnovare vecchi treni ? non hanno imparato niente dal passato ? Vanno comprati dei nuovi treni costruiti appositamente per la Roma Lido no sprecare dei soldi per treni non progettati per viaggiare sotto il sole e le intemperie.

giuseppe panzera ha detto...

La soluzione giusta per la Roma-Lido è quella che nessuno vuol fare (RATP, Comune e Regione) e che l'agenzia della mobilità aveva inserito nelle modifiche a lungo termine: collegare la Roma-Lido alla B1 (magari trasformandola in una nuova linea I).
Cosi i treni avrebbero una frequenza da metro e viaggerebbero in parte sottoterra e in parte sotto il sole, nessuna rottura di carico fino al centro.
Certo è necessario un impegno finanziario importante e forse un periodo di "fermo" della linea più lungo ma questo è l'unico modo per trasformarla in una vera metro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.