domenica 25 giugno 2017

I Sindacati contro la precettazione: Il SUL

“Siamo stati precettati. Lo ha deciso il Ministro dei Trasporti Delrio su suggerimento dell’Agens e delle altre Associazioni datoriali” a dirlo è il SUL che reagisce con un altro sciopero alla precettazione voluta dal Ministro dei Trasporti - La guerra sul RD 148 si fa dura



“Siamo stati precettati, lo sciopero del 26 giugno, deve essere revocato. Lo ha deciso il Ministro dei Trasporti Delrio su suggerimento dell’Agens e delle altre Associazioni datoriali, nella riunione che si è tenuta al Ministero nella giornata del 23 giugno”. È un fiume in piena il Segretario Nazionale del SULCT Antonio Pronestì.

“La riunione”, continua nel volantino, “era stata convocata per chiedere alle Organizzazioni sindacali proclamanti di differire la protesta, ma considerata la posta in palio tutti i presenti non abbiamo esitato un secondo a declinare l’invito confermando lo sciopero.  Per tutta risposta, visto che lo sciopero era legittimo, hanno voluto usare la forza e con la nota ministeriale 188T è arrivata la precettazione, pertanto non si può scioperare il 26 giugno prossimo”.

Venerdì aveva risposto il Sindacato USB

Il Segretario parla di “atteggiamento snobbante” da parte delle Associazioni Datoriali, “sicuri di aver raggiunto un risultato storico e consapevoli che in trattativa porteranno a casa il risultato sperato con la complicità dei sindacati compiacenti”. “Vogliono azzerare tutti i Diritti e le tutele degli Autoferrotranvieri”, rincara, “non possiamo fidarci e i fatti lo dimostrano”.

Altrettanto duro il commento del Segretario Regionale del SULCT di Roma e del Lazio Renzo Coppini. “L’attacco feroce di questo governo alla Libertà di espressione, sancito dalla Costituzione Italiana, non ha precedenti. Hanno iniziato con la distruzione della scuola, passando poi alla sanità, e ora tocca al TPL, pilastri di una società moderna, che sono state disgregate, scientificamente, da una classe dirigente sempre più lontana dalle esigenze della cittadinanza”.

Le Segreterie, in riposta alla precettazione del Ministero, hanno proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore per il giorno 6 luglio 2017. “Lunedì 26“, conclude Coppini, “è stato confermato il presidio sotto la sede del Ministero dei Trasporti“.


Dal sito del: Sindacato SUL, il Sindacato Unitario del Lavoratori che nasce dalla volontà di garantire tutele e salvaguardia dei Diritti nel mondo del lavoro. L’obiettivo di base della nostra Associazione è di mettere a disposizione di tutti i lavoratori uno strumento sindacale valido e concreto


Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.