lunedì 13 febbraio 2017

Autobus a fuoco, ancora!

Autobus flambè! Sempre più incendi colpiscono il parco mezzi di Atac, domenica scorsa una vettura del 98F ha preso fuoco a Corviale - Come mai, nonostante l’età giovane di questi mezzi, questi riescano a diventare cenere così facilmente?




Di Andrea D'Emidio per Odissea Quotidiana

Ormai sempre più incendi colpiscono il parco mezzi di Atac. Anche se, da un paio di anni a questa parte, andavano flambè solo le vetture che avevano accumulato un bel pò di anni di servizio, in questi ultimi mesi gli incendi stanno rendendo inutilizzabili anche i Citelis detti “serie Roma”, che si portano sulle spalle appena 4 anni di servizio. 

Infatti questi vennero acquistati durante la giunta Alemanno e da subito sono stati sfruttati al massimo per garantire il servizio oramai inaffidabile a causa della anzianità delle vetture. 

Alcuni di questi bus iniziano il servizio alle 7 del mattino e lo finiscono alle 21 per poi riprendere il servizio sulle linee notturne da mezzanotte alle 5:30 e, dopo essere ritornati in deposito per i cicli di pulizia e rifornimento, prendono servizio sulle linee diurne. 

Queste vetture sono sfruttate al massimo e naturalmente aumenta la possibilità di inconvenienti che possono rivelarsi anche gravi, come gli incendi. 

Un altro Citelis inutilizzabile dopo la devastazione di venerdì scorso

Non risalgono a molto tempo fa gli altri casi di incendio su bus di questo modello. A metà novembre un Citelis da 18 metri in servizio sul 40 riscaldò una gelida serata a Termini e una vettura dello stesso modello ma da 12 metri ebbe un principio di incendio alla ruota posteriore mentre effettuava il servizio sempre in piazza dei Cinquecento. 

Forse anche grazie al tempestivo intervento del personale di Atac si è riusciti a non creare particolari danni alle vetture che dopo poco tempo sono rientrate in servizio. 

Invece a Corviale domenica scorsa una vettura del 98F ha preso fuoco e come si può vedere nell'immagine l’incendio pare che non abbia coinvolto solo una determinata zona del mezzo, rendendolo di fatto irrecuperabile. 

La cosa che desta preoccupazione maggiormente è il fatto che nonostante l’età giovane di questi mezzi, questi riescano a diventare cenere così facilmente.



Se ti è piaciuto questo post, restiamo in contatto, iscriviti alla Newsletter Il Treno dei Dannati.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.