mercoledì 7 dicembre 2016

Trasporti pubblici e festività: più metro a Natale servono davvero?

La realtà del trasporto pubblico romano è una faccenda complessa e, a quanto pare, abbiamo creato un tema di discussione. La domanda di fondo però è: 'Atac aperta a Natale o no?'




Di Giacomo Di Stefano per Radio Colonna

Il 24 e il 25 dicembre a Roma ci saranno più metropolitane rispetto allo scorso anno. Nella vigilia del 2015 il trasporto pubblico ha chiuso i battenti alle 21:00, il giorno di Natale è stato attivo dalle 8,00 alle 13,00. Quest’anno si cambia registro: sia il 24 che il 25 bus e metro circoleranno sino alle 23,30. Agli occhi dell’utenza un’implementazione del servizio non può che essere vista con benevolenza, uno spiraglio d’efficienza nelle tenebre del tpl capitolino.

Ma c’è un gruppo di blogger e pendolari – guidati da Carlo Tortorelli-Trenino Blu-Il Treno Roma-Lido – che contestano l’efficacia dell’iniziativa.

Al centro delle perplessità c’è la convinzione che la mobilità pubblica – specialmente quella romana – sia una realtà complessa, un mondo che si basa su equilibri delicati in termini di coordinamento, costi, gestione del personale e della manovalanza. Secondo i ragazzi de Il Treno Roma Lido, durante le festività la domanda si flette e aumentare il servizio il 25 sarebbe una decisione di facciata, poco incisiva. Diverso il discorso legato alla vigilia di Natale. Lo scorso anno il servizio è terminato alle 21,00, quest’anno portarlo alle 23,30 potrebbe spingere i romani a prendere i mezzi per raggiungere cene o messe ma solo per l’andata: da mezzanotte, infatti, si deve aspettare la ripartenza delle corse alle 5,30.

Insomma, i tempi di ristrettezze e di crisi permanente del servizio ci s’interroga sull’utilità – o meno – di allungare orari che rimarrebbero comunque privi di corse notturne.

“In pratica tutti i giorni Atac non è all’altezza di un servizio sufficiente, per due giornate (il 26 per tutti è una domenica normale 5:30-23:30), si crea tutto questo problema?” è la domanda retorica.

I blogger de Il Treno Roma Lido invitano invece a concentrarsi sull’altra partita che unisce festività e mobilità: Capodanno.

Anziché chiudere la metropolitana per 3 ore (dalle 2,30 alle 5,30) bisognerebbe prendere in considerazione l’idea di un orario continuato che consenta a romani e turisti di muoversi in città per tutta la notte. Come nelle migliori esperienze europee.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.