giovedì 15 dicembre 2016

Festeggiamo il #CaronteBis

Anche nel 2016 festeggiamo la vittoria del Trofeo Caronte come peggior linea ferroviaria italiana e, pur senza meriti apparenti, ho avuto l'onore di essere intervistato dall'Agenzia per la Mobilità al riguardo: "Se non si fa nulla, nulla cambierà e la Roma-Lido continuerà a restare la peggiore" - "Il problema è sempre quello: da una parte la proprietà, dall’altra il gestore, in mezzo noi..."


"Roma-Lido, parola a chi la usa" di Simone Colonna per Muoversi a Roma

La Roma-Lido si è confermata al primo posto tra le dieci peggiori linee di trasporto pubblico locale nel rapporto di Legambiente “Pendolaria 2016”. Un esempio di quella mobilità sostenibile che non c’è.

Treni vecchi, corse che saltano, “biglietterie presenti solo nel 21,4 per cento dei casi, mentre nel 78,6 per cento non c’è la presenza di personale ferroviario (o è saltuaria) e nell’85,7 per cento dei casi i tabelloni elettronici degli orari sono guasti” scrive Legambiente. Eppure, la Roma-Lido, 100mila viaggiatori ogni giorno tra studenti e lavoratori, avrebbe delle possibilità di crescita enormi.

I dati di “Pendolaria2016” di certo non hanno sorpreso chi la linea la prende sempre. "Se non si fa nulla – ci racconta Andrea Castano, pendolare e blogger della ferrovia con il sito Odissea Quotidiana – nulla cambierà e la Roma-Lido continuerà a restare la peggiore linea per pendolari. Il problema è sempre quello: da una parte la proprietà, che è la Regione, dall’altra il gestore, Atac, che non si parlano. In mezzo il servizio, che resta fermo. Anzi, peggiora, con qualche treno in meno e meno stazioni presidiate.

"C’è una fermata in costruzione (lavori peraltro al momento fermi, ndr), Acilia sud, che non solo è già danneggiata dai vandali, ma che verrà su senza parcheggio, riducendone le potenzialità di nodo di scambio. C’è un accordo tra Regione Lazio e Governo con cui si stanziano 180 milioni di euro per la linea. C’è stato, sempre da parte della Regione, il no all’ingresso dei francesi di Rtp. E poi c’è da capire che ruolo potrebbe avere nel futuro prossimo il gruppo Ferrovie dello Stato. In tutto questo ci siamo noi utenti, che abbiamo bisogno di un cambiamento forte. O la Roma-Lido non potrà che confermarsi anche nel 2017 come la peggior ferrovia italiana”.

E sul ruolo di Ferrovie rispetto al futuro della Roma-Lido (e non solo) è tornata ad esprimersi la Regione, per bocca dell'assessore alla Mobilità, Michele Civita: "Vogliamo affiancare RFI ad Atac, con l'obiettivo di modernizzare la Roma-Nord e la Roma-Lido sia in termini di sicurezza che di sviluppo. Abbiamo firmato un accordo di programma con il Ministero e RFI. Atac continuerà a gestire il servizio e stiamo lavorando sul rinnovo del contratto. L'infrastruttura, con la manutenzione straordinaria, in base a questo accordo andrà ad RFI".

Simone Colonna

Nessun commento :

.

.