martedì 1 novembre 2016

Nessun Santo salverà la Roma-Lido

Non passa giorno che la Roma-Lido non faccia parlare di se, in male. Forse ai più è sfuggito, ma anche il giorno di Ognissanti la Roma-Lido si è distinta per il solito guasto ed un servizio rimodulato con treni anche a 25 minuti. Per fortuna era un giorno festivo.



Ore 12.29 da Romainmetro "#romalido #vitinia buone feste" - "prima dicevano che era stato tirato il freno di emergenza, poi ripartiti da Vitinia e dopo appena 100 metri marcia indietro ed annuncio di Treno guasto" ma le rimodulazioni erano cominciate già dalle 11.25, come raccontato tramite Roma Trasporti News, il nostro canale Telegram.


Adesso vorrei condividere le riflessioni e le speranze di un altro utente della Roma-Lido, che commentava l'ennesima rimodulazione del servizio. Parola a Mario:
Terremoto o no, ponte di Ognissanti o no, Halloween o no, la Lido resta in ogni caso la cenerentola di tutto il Tpl romano e se ci sono su sito ATAC note aggiuntive che indicano irregolarità del servizio, queste riguardano la Lido almeno 8 volte su 10!
Al momento ad esempio servizio indicato regolare su tutte linee metro ferroviarie con unica eccezione per la Lido, con partenze a 20 minuti.
Ma tanto non gliene frega un kaiser a nessuno e nessuno più propone l'unica cosa logica per dare un futuro migliore a questa linea come passare proprietà e competenze dalla regione Lazio a Roma Capitale. 
Senza questo passo fondamentale non se ne esce e il divario tra Lido e linee consorelle si accentuerà sempre più!

Ed infatti andiamo tranquillamente diretti verso le Ferrovie dello Stato, dopo aver rifiutato l'offerta della Ratp, che minaccia di fare causa...


Se ti è piaciuto questo post la newsletter ti farà impazzire. Rimaniamo in contatto. Iscriviti a “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

.

.