venerdì 11 novembre 2016

Il nuovo Stadio della Roma creerà casini a Tor di Valle?

A piedi allo Stadio! Il 10 novembre si è svolto il secondo incontro per la Conferenza dei Servizi per il Business Park e Stadio della Roma, Il Comitato Pendolari Roma Ostia era li e non si è divertito affatto!
 
 
 
In data 10/11/2016 presso gli uffici della Regione in Via del Giogione 127 si è svolto il secondo incontro per la Conferenza dei Servizi per il Business Park e Stadio della Roma


Erano presenti i quattro enti preposti rappresentati da:
  • Regione Demetrio Carini
  • Comune di Roma Vittoria Crisostomi
  • Città Metropolitana Massimo Piacenza
  • Stato Carlo Noteruzzi.
Nella seconda parte si sono affrontati i temi della Viabilità e della Mobilità

I rappresentati della EURNOVA hanno mantenuto la stessa linea e cioè tutto ciò che non è compreso nella delibera 132/2014 anche se necessario per migliorare la fruizione dell'area a loro non interessa.

Il tecnico dello Stato ha fatto presente di come tutti gli svincoli nuovi a servizio dell'area non siano a norma di sicurezza e quindi vadano rivisti inoltre ha sottolineato di come il ponte di collegamento fra l'autostrada Roma- Fco e la Via del Mare sia solo a servizio della stessa e non serva a connetterla con Parco dei Medici e anche questo andrebbe rivisto.

Il tecnico di Roma Metropolitana ha evidenziato di come le opere non saranno sufficienti per poter smaltire tutto il nuovo traffico in quanto oggi abbiamo 4 corsie fra Via del Mare e Ostiense e altrettane ne avremo dopo.

Il tecnico del Comune ha ricordato che ATAC ha bocciato il prolungamento della B, i rappresentati della EURNOVA hanno ribadito che non sono previsti investimenti per la linea ROMA-LIDO e che la società darà solo i 57 mln di € per il prolungamento della B e nulla più.

A fine riunione ci è stato concesso di fare qualche appunto.

Abbiamo evidenziato come ad oggi tutto il proggetto della Mobilità e della Viabilità presentato sia estremamente carente in quanto ad oggi non vengono riportati i flussi reali attuali sommati a quelli futuri del Business Park e dello Stadio, di come 16 treni l'ora 8 per direzione quindi uno ogni 7.30 min siano appena sufficenti a dare un pò di respiro, nel vero senso della parola, ai pendolari attuali e quindi non riusciranno a smaltire i 30.000 (solo tifosi) in più previsti.
 
Abbiamo evidenziato di come ad ora non è stato redatto nessun rapporto sui costi aggiuntivi che l'amministrazione dovrà sostenere per eventualmente incrementare le corse sulla Roma Lido e sulla FL1 (l'ultima partenza è alle 22.20) in quanto paga gli enti gestori per ogni singola corsa effettuata.
 
Infine a supporto del fatto che il progetto della Mobilità è fumo, abbiamo fatto presente che alcune delle line bus riportate da EURNOVA come a servizio dell'area non lo siano poichè hanno fermate molto distanti o addirittura da un'altra parte e hanno frequenze molto alte (una all'ora), ad esempio la 070 che va dalla Stazione C.Colombo a Eur Palasport,o la 078 che la Domenica non effettua corse o la 981 la cui fermata più vicina (71460) è a 3.5 km dall'area ecc.

Il quadro che ci si è prospettato è davvero preoccupante specialmente per l'attegiamento di EURNOVA alla quale sostanzialmente non importa dei cambiamenti che comporterà l'opera.
 
L'area ormai è come un secchio colmo d'acqua e questo progetto è il sasso che la farà trasbordare.

Ci spiace non aver visto nessun rappresentate politico dell'attuale Amministrazione.

Infine non capiamo bene quale funzione abbia la Conferenza dei Servizi se poi a fine riunione i sigoli uffici hanno preso appuntamenti privati con i rappresentati del proponente EURNOVA S.p.a. per vedere singolarmente le varie problematiche, ci sembra una mancanza di trasparenza.

Damiano

 
Se ti è piaciuto questo post la newsletter ti farà impazzire. Rimaniamo in contatto. Iscriviti a “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

.

.