martedì 9 agosto 2016

Come fare informazione "dal basso"

"Due pendolari blogger hanno creato un canale Telegram per il notiziario sui trasporti pubblici aggiornato anche con le segnalazioni degli utenti" - RTN sbarca su Repubblica e dimostra, come spesso dico, che gli utenti di Roma sono la redazione più grande che esista. Tutto il resto è solo un lavoro di raccolta e condivisione di informazioni. 




Da Repubblica - Bus Roma, online il bollettino degli esasperati: “Attenzione, soppressa la linea 029”

Due pendolari blogger hanno creato un canale Telegram per il notiziario sui trasporti pubblici aggiornato anche con le segnalazioni degli utenti


«RTN24, Roma trasporti news, edizione di lunedì 8 agosto. Il servizio è rallentato sulla metro C per mancanza di treni circolanti sulla tratta Lodi-Alessandrino. Regolare il resto della rete metroferro». 


Alle 8.06 del mattino Carlo Tortorelli è più che attivo. Ha già raccolto le segnalazioni arrivate, fatto il giro dei siti e pubblicato su Telegram il notiziario audio del mattino dedicato a quelli come lui. Cioè gli utenti del trasporto pubblico romano, affamati di informazioni su deviazioni e rallentamenti, linee soppresse e riattivate. E pronti a segnalare a loro volta, armati di smartphone, tutto quello che vedono.

Per approfondire: Perchè devo iscrivermi a Roma trasporti News?

Carlo, 21 anni, studente di Ingegneria dei trasporti e orgoglioso titolare del blog Sferragliamenti dalla Casilina, è uno dei due fondatori di Roma trasporti news, il canale nato a ottobre sulla app di messaggistica e arrivato rapidamente a 1800 follower.

A ideare con lui il notiziario per i viaggiatori romani è stato Andrea Càstano, impiegato quarantenne, pendolare da tutta la vita tra la Capitale e Ostia e fondatore del blog Odissea quotidiana, sottotitolo esplicativo: “Diario di un utente della linea Roma-Lido distrutto dalla vita (in metro), ma sempre fiducioso”, aperto a gennaio del 2012.

«Visto che Atac non ha un canale su Telegram», racconta Andrea, «abbiamo pensato: perché non farlo direttamente noi? Abbiamo messo su anche una sigletta, come quelli seri», scherza. «Capita che siamo più rapidi del servizio informazioni della stessa azienda perchè, ad esempio, ci arrivano le segnalazioni dagli utenti che sentono gli annunci sulla banchina della metro», spiega Carlo.

Sul canale , che vive del volontariato dei due blogger e di un segnalatore diventato gestore ci sono aggiornamenti continui: ogni mezzo di trasporto - tram, bus, metro - ha la sua icona, un colore indica lo stato del servizio: «Verde bene, rosso male, nero è la morte», scherza Carlo, «significa linea soppressa. Per adesso è tutto un bollino nero». Come la 029, che ieri pomeriggio aveva accanto il pallino scuro e la scritta: «Momentaneamente non attiva (indisponibilità vetture)».

Ad alimentare Rtn24, che può arrivare anche a 300 post in giorni particolarmente critici, sono le informazioni che i gestori trovano online e le segnalazioni degli utenti stessi. Tra i 1800 followers, calcolano Andrea e Carlo, ce ne sono moltissimi che sono anche segnalatori e ogni giorno arrivano almeno una trentina di notizie, inviate direttamente dalle pensiline o dalle stazioni della metro.


Un modello collaudato che Andrea usa da tempo sul suo account twitter @iltrenoromalido, partito con le segnalazioni sulla ferrovia che porta a Ostia, e diventato un collettore di informazioni sui mezzi in tutta la città, che ora confluiscono nel notiziario.

«Fermi nel nulla tra Tordivalle e Vitinia. Avanziamo poi a scatti con frenate brusche », raccontava ieri pomeriggio via twitter @Robfreddy. «310.311.508 non sono numeri da giocare,ma i bus che oggi non erano attivi x indisponibilità di vetture», scriveva giorni fa @ariadnestella.

«All’inizio ci segnalavano ritardi, disservizi. Ora c’è anche chi ci scrive a che ora ha preso il treno e dove, per dare un’idea delle attese a chi sta alle fermate successive. C’è @MercurioPsi che l’altro giorno faceva le finte estrazioni del lotto con i numeri delle linee dei bus Atac soppresse. E poi c’è Matteo. Che vive a Ostia, vede passare il treno da casa e ci scrive in tempo reale».

Il 26 luglio Matteo, l’uomo che guarda i treni dall’alto, ha avvisato: “Oggi e domani trasferta: dovrete cavarvela senza avvistamenti dal balcone. Tenete duro! @iltrenoromalido @treninoblu”. Anche i segnalatori, ogni tanto, vanno in vacanza.



Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.