venerdì 27 maggio 2016

Cosa avrei chiesto ai candidati?


In relazione all'incontro di oggi pomeriggio tra i pendolari ed i candidati sindaco, ricevo questa mail che pubblico molto volentieri di un non-pendolare della tratta. Le parole chiave sono ripensare nel suo insieme alla mobilità pubblica e proporre soluzioni integrate, organiche, coerenti e sostenibili. Che ne pensi? Lascia un commento, ogni opinione è interessante, perfino la mia!

La Mail di Roberto

Purtroppo a motivi personali non potrò partecipare, ma mi sarebbe piaciuto testimoniare con la mia presenza, non essendo un pendolare della linea, l'importanza e la necessità di ripensare nel suo insieme alla mobilità pubblica della nostra città. 

La Roma-Lido ne fa parte rappresentando anche un modo sostenibile per raggiungere turisticamente il mare di Ostia augurandomi che non lo sia solo per me ma soprattutto per le migliaia di turisti che visitano Roma. 

Non si tratta quindi di accontentare solamente una parte dei soliti lamentosi pendolari della provincia di Roma ma occasione per ripensare il modello di mobilità romana proponendo soluzioni integrate, organiche, coerenti e sostenibili. 

Il primo atto della tragedia dei cambiamenti climatici si è già consumato, tentare di modificarne il prevedibile epilogo è doveroso per le grandi città tanto più che otterremmo città più vivibili e sicure, con minor numero di morti per inquinamento e incidenti stradali (pedoni e ciclisti). 

Interrogare i candidati sindaci in questa prospettiva mi sembra utile e stimolante permettendo di fare chiarezza su uno dei punti chiave dei loro programmi.


Ti è piaciuto questo post? Sappi che è la risposta alla newsletter mandata ieri sull'evento di oggi pomeriggio, una ragione in più per rimanere in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.