mercoledì 18 maggio 2016

Roma-Lido: Ce vole solo tanto coraggio...

Proprio ieri parlavamo delle MA200 e dei possibili rischi su quei treni ed oggi il MA231 svampa tra Tor di Valle e Vitinia e dopo appena 40 minuti di tentativi, qualcuno apre le porte ed inizia la passeggiata...



Per info in tempo reale e segnalazioni degli utenti potete sempre consultare Telegram, canale RTN24-Roma Trasporti News - Se non sai come iscriverti puoi guardare il video tutorial che abbiamo realizzato

Cosa è successo?

Da RomaToday

Roma-Lido, guasto sul treno: passeggeri costretti sui binari
Il treno MA231 partito alle 19 da Piramide e diretto verso Colombo, si è fermato alle 19:12 tra le stazioni di Tor di Valle e Vitinia. Il personale Atac, presente sul mezzo, ha provato a rimediare al guasto ma i tentativi si sono rivelati vani. "Ora ci fanno scendere così spingiamo", dice ironicamente una signora.

Per approfondire: MA200 - Problemi alle porte?




Il racconto di chi c'era

Racconto e foto di Angela

Allora: tutto questo è successo poco fa ed è successo A ME, quindi sono testimonianze di prima mano che sono disponibile a ripetere a qualsivoglia giornalista che voglia intervistarmi. 

Il treno della Roma-Lido partito da Porta San Paolo alle 19.00 si è fermato un quarto d'ora dopo, tra le stazioni di Tor di Valle e Vitinia, in the middle of nowhere

Dopo quaranta minuti di messaggi sempre meno incoraggianti, alle 19.55 arriva l'annuncio: "si avvisano i signori viaggiatori che non riusciamo a riparare il guasto e tra poco evacueremo". 

A parte la scelta del verbo che in effetti poteva avere un senso trattandosi di servizio di merda, fatto sta che l'evacuazione è consistita in quel che vedete nel video, dove ci sono io e qualche centinaio di pendolari che CI BUTTIAMO DAL TRENO in aperta campagna (le immagini sono mosse ma immaginate di dovervi buttare da un treno da circa due metri di altezza, vestita da ufficio e con un ginocchio ballerino). 

Da lì in poi, ce la siamo fatta a piedi camminando sulle traversine dei binari per circa un chilometro, una scena che ricordava la ritirata dalla Russia girata però dai Monty Python, con gente con le carrozzine con i bambini dentro, persone anziane che inciampavano a ogni passo, il tutto in un clima surreale dove non sapevi se ridere o piangere mentre intanto si faceva buio.


Siamo arrivati camminando alla stazione di Vitinia e da lì chi ha potuto, come me, si è fatto venire a prendere. Chi non ha potuto, sta ancora aspettando il servizio sostitutivo, visto che per ovvie ragioni la circolazione sulla linea è stata sospesa.

Ecco. Questa è la capitale d'Italia nel 2016. Un posto dove esci la mattina per andare a lavorare e al ritorno ti trovi protagonista di un brutto remake di Cassandra Crossing. E ho deciso di prenderla a ridere perché il primo impulso mi avrebbe portato in galera per lesioni gravi a qualche dipendente ATAC.




Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

.

.