venerdì 6 maggio 2016

A cosa serve la Metro C, mentre tutto crolla?

Metro C, le dichiarazioni dei candidati Sindaci ed i discorsi dell'opinione pubblica vanno a finire tutti li, come se il trasporto pubblico di Roma, ormai al collasso, potesse risollevarsi con la terza linea della metro. Ma è proprio vero che non ci siano altre cose da fare?



A un mese dalla conclusione della campagna elettorale, impazzano i dibattiti tra i candidati Sindaco alla città di Roma. 

Tanti i temi e i terreni di scontro, ma tra tutti è immediatamente emerso il nodo della mobilità pubblica: una grave emergenza che abbiamo provato a trattare in maniera sintetica con la serie de Il Treno dei Desideri.


Tempi di attesa Metro C
Foto di giorseba
Oggi dobbiamo constatare che in maniera molto superficiale il dibattito si è ridotto allo scontro sullo sviluppo della rete di metropolitane, con fortissimo riferimento alla linea C.

È deludente osservare che nessuno, nemmeno tra i blog e i comitati civici, abbia parlato allo stesso modo delle ferrovie concesse, per citare un esempio: la Roma-Lido, la Roma-Civitacastellana-Viterbo e la ex Roma-Giardinetti (oggi Termini-Centocelle). 



Tram 907
Foto di PALLDEATENA
Analogamente i progetti per nuove linee tram, dimenticati dal oltre 20 anni, sono stati presentati maniera blanda e approssimativa, quasi fossero un misero complemento del trasporto pubblico.

Bisogna rendersi conto che il futuro di Roma non ruota solo attorno alla linea C e alle metropolitane in generale.

Anche perchè la Metro C dopo un solo anno di vita, ha qualche problema, ulteriori informazioni su Cosa sta succedendo alla Metro C?

Allargare gli orizzonti

Bisogna rendersi conto che la mobilità a Roma non è creare nuovi cantieri.

Bisogna rendersi conto che il trasporto pubblico è una scienza esatta, dove, se faccio un intervento di un qualsiasi genere, ho un risultato in quel punto ed in molti altri sia vicini che lontani.


Un autobus rotto
Foto di Giournal
Bisogna rendersi conto che la mobilità deve essere pensata come un blocco unico e non come singoli interventi propagandistici

Altresì siamo consapevoli che i tram non potranno mai svolgere le precipue funzioni delle metropolitane e viceversa. Questo vale in generale per ogni confronto tra i sistemi di trasporto.

Solo un equilibrato sviluppo di tutti i tipi di infrastrutture ci consentirà di avere una città più vivibile e accessibile per tutti.

Auspichiamo pertanto un allargamento degli orizzonti e un dibattito di più ampio respiro.

In caso contrario, soffocheremo nei disservizi, mentre si stanno aprendo nuovi cantieri della Metro C.


7 commenti :

UTP Roma ha detto...

"nessuno, nemmeno tra i blog e i comitati civici, abbia parlato allo stesso modo delle ferrovie concesse ... Analogamente i progetti per nuove linee tram". Veramente è da anni che l'Associazione Utenti del Trasporto Pubblico dice le stesse cose scritte nell'articolo. E lo dice non tanto su Internet, quanto in altre sedi. Il problema è che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Ai politici interessa solo fare appalti, non fare trasporto.

Andrea romalido ha detto...

Mia mancanza evidentemente, dove posso trovare materiale?

Roberto Luffarelli ha detto...

Concordo con l'articolo e i commenti. Il trasporto pubblico deve appartenere ad una visione e ad un progetto sostenibile e complessivo per la città. Non può ridursi alle sole metropolitane, anzi trovo questi approcci fuorvianti dal tema generale della mobilità pubblica che non può essere relegata sottoterra lasciando in superficie un traffico anarcoide. Solo dall'ontegrazione dei due livelli si potrà ottenere una città più vivibile e sicura dove la vera questione è la riduzione del traffic0o privato e l'estensione in superficie di tram e corsie preferenziali per i bus con asservimenti semaforici.
Sotto questo profilo e ad una prima impressione, nella campagna elettorale per le elezioni comunali di Roma, il programma di Raggi del M5S mi sembra più convencente e completo.
Il programma di Giachetti del PD si caratterizza per le corsie preferenziali proposte contromano.

Anonimo ha detto...

Scusate ma postare la foto dei tempi di attesa per Pantano 11 minuti come se fosse un disservizio non mi pare corretto. Il tempo tra i treni dichiarato fin dall'apertura per la tratta Lodi - Pantano è 12 minuti pertanto siamo perfettamente nella norma. Prendo la metro C tutti i giorni e ha cambiato la vita dei residenti di Roma est; da quando l'hanno aperta ho abbandonato l'uso della macchina. Non facciamo disinformazione !

Andrea romalido ha detto...

Oddio, la foto è casuale, il post aveva un altro significato, era più sulla campagna elettorale. Per quanto riguarda i tempi, sono daccordo che, per ora - e solo per ora - possano essere questi, poi però la situazione deve assolutamente migliorare.
Tuttavia sarei molto curioso se approfondissi la frase "ha cambiato la vita dei residenti di Roma est; da quando l'hanno aperta ho abbandonato l'uso della macchina". Come ben sai io sono di Roma Sud e della Metro C conosco solo i racconti. Ti andrebbe di scrivere qualcosa per spiegare come la Metro C ti ha cambiato la vita? Sarebbe di grande aiuto. Grazie

Anonimo ha detto...

Racconto con piacere perché sento che l'apertura della metro C sia stata fondamentale.
Io abito a Centocelle e lavoro in Prati. Prima dell'apertura della metro l'alternativa più veloce era tram della Prenestina + metro a Vittorio Emanuele. Tempo 1h e 20 minuti circa quando tutto va bene (e credetemi, quel tram ha ogni giorno un problema diverso). Ora con la metro C + metro A il tempo è sceso a meno di un ora e migliorerà ancora appena apriranno San Giovanni. Se si considera il tempo necessario ad arrivare in Prati con la macchina e la media per cercare parcheggio 1 ora (50 minuti quando apriranno lo scambio con San Giovanni) diventa un tempo competitivo e pertanto ho abbandonato la macchina. Inoltre anche come affidabilità devo dire che tranne qualche giorno nero la metro C non riserva grosse sorprese. I treni da Pantano sono la mattina abbastanza affollati e questo secondo me dimostra che anche gli utenti dalla Casilina apprezzano il cambiamento.
Buon alvoro

Andrea romalido ha detto...

Speso di aver reso bene la tua testimonianza http://odisseaquotidiana.blogspot.it/2016/05/i-vantaggi-di-avere-la-metro-c.html
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.