domenica 13 marzo 2016

Tweet Politics - La Campagna elettorale sulla Roma-Lido - parte seconda

"Facciamo un salto nel voto" - Il trasporto pubblico in campagna elettorale è uno degli argomenti più gettonati dai politici e questa campagna per le Primarie non sembra fare eccezione. A parte le nostre opinioni che trovate seguendo #IlTreninoDeiDesideri (a cui tutti voi potete contribuire con opinioni e idee) raccoglieremo anche le dichiarazioni dei vari candidati e dai politici in generale. Buona lettura.

Qui la parte prima

Queste le dichiarazioni della Parte prima

Massimiliano Valeriani, Capogruppo in Regione Lazio (PD)

La Regione sta investendo notevoli risorse sulla linea Roma-Lido per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria: circa 160 milioni di euro sono stati già impiegati tra opere di ristrutturazione rendicontate e lavori di ammodernamento progettati,
mentre altri 100 milioni di euro sono stati stanziati per il potenziamento delle ferrovie concesse.

Sulla linea Roma-Lido sono necessari investimenti notevoli e insieme al Governo si stanno valutando risorse e soluzioni adeguate per la riqualificazione dell’infrastruttura ferroviaria. Dopo anni di disinteresse per il sistema della mobilità, ora si torna a dialogare con le diverse istituzioni per trovare i fondi e invertire la tendenza promuovendo interventi profondi per realizzare opere attese da troppo tempo con l’obiettivo di rilanciare da subito il trasporto pubblico locale.

Antonello Aurigemma, Capogruppo in Regione Lazio (FI)

Dopo aver consentito a Marino di provare a demolire Roma, oggi il centrosinistra continua ad abbandonare la città e i suoi cittadini. Proprio oggi durante l’audizione in commissione Lavori Pubblici al Senato dell’assessore regionale Civita è emerso chiaramente che la Regione Lazio, proprietaria della linea Roma Lido, non ha alcuna idea e progetto per rilanciare quello che è l’unico collegamento tra Roma e il mare.

A peggiorare la notizia è la comunicazione, data dall’assessore, che il governo di centrosinistra non intende valutare la opportunità di rendere questa ferrovia una metro di superficie. Noi, a differenza del centrosinistra, le idee chiare ce le abbiamo e vogliamo che la Roma Lido diventi una metropolitana di collegamento tra la capitale e il suo litorale. Ma soprattutto pretendiamo che il presidente Zingaretti e la sua maggioranza, se realmente tengono a Roma Capitale, cedano le ferrovie concesse al Campidoglio e affrontino immediatamente la discussione sui poteri da cedere alla capitale di Italia.

Cristiana Avenali, Consigliera in Regione Lazio (PD)

La Regione Lazio sta lavorando molto per incentivare il trasporto pubblico su ferro invertendo la rotta rispetto alle politiche del passato. Stiamo puntando sulla “cura del ferro” e sull’ammodernamento del comparto dei trasporti, per garantire un servizio migliore ai cittadini, a partire dalle situazioni più difficili, tra le quali sicuramente la Roma – Lido, completamente abbandonata per troppo tempo negli anni passati e priva dei necessari interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Su questa linea si stanno percorrendo tutte le strade possibili, dalla collaborazione con il Ministero dei Trasporti, all’investimento di fondi regionali con i 160 milioni già impiegati, ed i 100 ulteriori stanziati per altri progetti ed investimenti per la riqualificazione delle ferrovie concesse.

Finalmente atti concreti nei confronti dei cittadini per assicurare loro un servizio moderno e di qualità e per farli uscire dal viaggio infernale che per troppi anni sono stati costretti a compiere.

Massimo Cervellini Vice Presidente della Commissione Lavori pubblici (Sinistra Italiana-SEL)

'I francesi, con i soldi pubblici, vorrebbero comprare la linea che da Roma porta ad Ostia. Regione, Comune e Governo hanno il dovere di proporre un progetto di trasformazione di quella tratta, simbolo peggiore del trasporto locale in Italia (vincitrice del Premio Caronte), in una vera linea metropolitana di superficie, per frequenza e qualità. I vari candidati sindaco, invece di annunciare il libro dei sogni, che cosa dicono in proposito? Vogliono mettere le poche risorse pubbliche (anche a Roma e Provincia) sulle autostrade private a pagamento o sulla cura del ferro?

Non ho dubbi: gli investimenti pubblici e privati devono essere destinati al trasporto pubblico ed in particolare al ferro, per strade e autostrade, manutenzione permanente e messa in sicurezza. Stop

Guido Bertolaso Candidato Sindaco (FI)

La settimana prossima prenderò la Roma-Lido, per la quale il governo ha appena negato 125 milioni per l’ammodernamento.




Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati.

1 commento :

darknight74 ha detto...

In linea con quanto accaduto a L'Aquila mi aspetto che il treno che trasporterà Bertolaso contenga vagoni prefabbricati presi dalle scene di cinecittà

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.