giovedì 11 febbraio 2016

Zingaretti e la "Svolta Storica"


"Siamo vicini, davvero, ad una svolta storica" diamo tutto in mano alle Ferrovie, solitamente attente ai bisogni dei pendolari. Così Zingaretti in piena campagna elettorale annuncia una nuova era per la Roma-Lido e non solo. Gli fa eco il Ministro Delrio che minaccia un pesante aiuto del Governo: "ci sono linee ferroviarie per le quali siamo pronti a giocare un ruolo e ad affiancarci agli enti locali". Per cui tranquilli Paladini, come sempre, il futuro è roseo. E tu ti senti pronto al grande futuro che ti attende? Parliamone, dammi la tua opinione anche via mail iltrenoromalido@yahoo.it.


Avanti con il dialogo tra Governo e Regione Lazio per il futuro della gestione della ferrovia concessa Roma Lido, sulla quale il presidente della Regione Nicola Zingaretti si confronterà martedì prossimo con i vertici del ministero delle Infrastrutture.

E proprio giovedi è stato Graziano Delrio a mostrare interesse per una piena soluzione della vicenda: “Siamo pronti a discutere della risoluzione, come Ferrovie dello Stato, di alcuni nodi che oggi affidati solo alla gestione delle città fanno fatica a decollare, penso ad esempio alla Roma-Ostia Lido”. 

Anche il presidente della Regione Lazio Zingaretti ha sottolineato il momento cruciale per il destino della ferrovia oggi gestita da Atac in concessione e considerata un asset fondamentale nei trasporti della capitale.

Siamo vicini, davvero, ad una svolta storica” ha detto Zingaretti. “Abbiamo inviato al Governo le nostre idee. Da mesi è stato avviato con il Ministro Delrio un confronto positivo sulle opere immediatamente finanziabili per rilanciare la cura del ferro e per realizzare infrastrutture che a Roma e nel Lazio si attendono da anni”.

Il ministro ha spiegato le intenzioni del suo dicastero nel corso della presentazione dell’aggiornamento del contratto di programma con Rfi-Gruppo Fs. “Nei prossimi giorni o settimane convocherò un tavolo con tutti gli attori interessati – ha aggiunto Delrio – d’accordo con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per fare un ragionamento anche più completo e garantire un cambio di passo anche su questo tema”.

Infatti, dice il ministro, “ci sono linee ferroviarie per le quali siamo pronti a giocare un ruolo e ad affiancarci agli enti locali, perchè vogliamo da subito mettere in campo interventi sul sistema metropolitano, anche romano, che può e deve funzionare meglio”. 

Insomma, “la nuova stagione di Ferrovie e la disponibilità di investimenti per Rfi del nuovo contratto di programma ci daranno la possibilità di aiutare concretamente e in maniera più solida i grandi nodi urbani- ha concluso Delrio- a partire da quello romano”.


Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

2 commenti :

Anonimo ha detto...

Siccome le ferrovie regionali funzionano bene !!! allora diamo anche la Lido alle ferrovie dello stato così saremo come i pendolari disperati della roma Nettuno o della Roma Tivoli o della roma Viterbo. Complimenti. L'Italia non cambierà mai....

Anonimo ha detto...

....dalla padella ATAC ..... Alla brace Trenitalia....

.

.