giovedì 18 febbraio 2016

Sciopero 23 febbraio 2016 - precettati i dipendenti

 
Update 19/02/2016 - precettati i dipendenti
 
Da Agi.it - Il prefetto di Roma Franco Gabrielli ha precettato i lavoratori dell'Atac per evitare lo sciopero programmato per il 23 febbraio dai sindacati Orsa e Cambiamenti - M410.
 
La decisione, spiega la Prefettura, e' stata assunta questa mattina dopo che i tentativi di conciliazione tra le parti sociali, "svoltisi presso la Prefettura nel pomeriggio di ieri, si erano conclusi infruttuosamente, avendo le due organizzazioni ritenuto di non poter rinunciare all'astensione dal lavoro".
 
La precettazione si e' resa necessaria "per evitare che lo sciopero - collocato tra due importanti eventi giubilari - potesse determinare nuovamente l'"effetto paralisi" della mobilita' dei cittadini e dei visitatori richiamati nella Capitale dall'Anno Santo, con conseguenti rischi di compromissione per i diritti costituzionalmente garantiti segnalati anche da Roma Capitale".
 
Il provvedimento di precettazione, la cui inosservanza sara' sanzionata a norma di legge, e' in corso di notificazione alle due organizzazioni e, per il tramite di ATAC S.p.a., ai lavoratori.


Previsto, per il 23 febbraio 2016, uno sciopero dei trasporti a Roma. 
 
Nel dettaglio andiamo a vedere gli orari in vigore che seguiranno i mezzi pubblici
 
Ci sarà un doppio sciopero del trasporto pubblico a Roma martedì 23 febbraio 2016:

  • Il primo sciopero sarà di 4 ore ed è stato organizzato dal sindacato Orsa TPL dalle ore 10:30 alle 14:30. A scioperare sarà anche il personale addetto alle biglietterie.
  • Il secondo dalla sigla Cambia-Menti M410 e durerà 8 ore dalle 9 alle 17
 
Aderiranno allo sciopero diversi mezzi, quali bus, tram, metro, incluse le tratte ferroviarie locali Termini-Giardinetti, Roma-Lido e Roma-Viterbo.
 
Entrambe le agitazioni riguarderanno in esclusiva i mezzi pubblici gestiti da ATAC. Senza sciopero agirà le TPL.
 
 
 
Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati”.

Nessun commento :

.

.