giovedì 7 gennaio 2016

Seduto nel sottopasso, aspetto la #RomaLido

Condividi con gli amici


Potrebbe essere l'inizio di una giornata qualsiasi, però purtroppo piove, per cui Maurizio si mette ad aspettare il treno nella sua stazione e scrive:

In un giorno di pioggia aspetto il treno sulle scale perchè in questa fermata non c'è la tettoia sulla banchina. grazieatac per questa, per così dire, stazione.

Questo capita perchè la stazione in questione non è una stazione comune, ma è la famigerata stazione di Tor di Valle, un'ammasso di lamiere gettate attorno a una coppia di binari che dovrebbero portare persone da Ostia a Roma e viceversa.

Una stazione priva di tutto: priva di personale, priva di scale mobili ed ascensori, priva di coperture, una stazione che non è una stazione, ma per vederla in tutto il suo splendore, ti invito a spendere 2 minuti di tempo e vedere il servizio stile Le Iene, che proprio Maurizio ha registrato poco tempo fa.



Questo con la dignità del pendolare ha ben poco (sommando anche la segnalazione di Vitinia di martedì scorso), è inconcepibile che nel 2016 a Roma possano esistere stazioni ridotte in questo stato penoso, se non ti fosse bastato il video, dai un'occhiata a tutte le testimonianze sulla stazione di Tor di Valle

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.