domenica 13 dicembre 2015

La situazione della Metro B, cosa succede?

Condividi con gli amici


Cosa succede sulla Metro B? Il Racconto degli accadimenti ed una possibile spiegazione.
Flash 13.30 - Dalle 13.00 la Metro B viaggia con 18 treni più 4 di riserva. Auguriamo a tutti buon Giubileo. In macchina
Ti ricordo che esiste un servizio su Telegram - RTN24 -  dove si possono avere notizie in tempo reale e le segnalazioni dagli utenti.

La situazione della Metro B

Avevamo già buone ragioni per crederlo, ma durante questo fine settimana abbiamo avuto la riconferma: neanche il Giubileo e il Santo Padre hanno potuto nulla per salvare la metro B. 

Venedì 11 - Durante l’ora di punta serale, forse la più critica di tutta la settimana, circolavano 20 treni sui 27 programmati, con un quarto in meno del servizio previsto. 

Inevitabili disagi e ritardi per i pendolari che hanno registrato picchi di attesa oltre i 20 minuti sul ramo B1 Bologna – Jonio.

Tempi di attesa sulla Metro B Domenica 13
Foto di Trenino Blu
Domenica 13 - Nonostante l’apertura della Porta Santa a San Giovanni in Laterano e il potenziamento delle corse con 32 coppie in più, sui 22 treni previsti solo 16 erano in circolo la mattina. 

Fortunatamente la situazione si è andata a stabilizzare con l’ora di morbida durante la quale gli operai sono riusciti a riparare due treni portando la quota di convogli circolanti a 18, come previsto da orario di esercizio, in realtà ce ne dovevano essere altri 4 di riserva, ma pare che anche quelli non siano entrati in circolazione.

Verso le 14.30 la situazione pare tornata normale, non si sa se per aumento dei treni circolanti, oppure per diminuzione delle persone in attesa.

Cerchiamo una spiegazione

Qualche tempo fa avevamo scritto un post di #MetroForDummies per tentare di capire i motivi, oltre a tante belle cose che vi invito a leggere, c'è forse la spiegazione.

Avevamo individuato questi due motivi:
  • I nuovi treni non possono circolare perchè richiedono molta elettricità e la Metro B è famosa in quanto a scarsezza di potenza elettrica 
  • Anche mettendo in pista tutti i treni non si potrebbe ottenere una frequenza decente 

Quindi, per non rischiare non si usano tutti i nuovi, preferendo di lasciare in pista i “vecchi” Dove sono le responsabilità di questa situazione?

La nostra è solo una supposizione, magari in questi giorni si sta solo verificando una moria di treni...

2 commenti :

Braveheart ha detto...

Oppure chi gestisce quella linea è incompetente come il resto della dirigenza atac

Braveheart ha detto...

O forse chi dirige quella linea è incompetente come il resto della dirigenza atac

.

.