martedì 29 dicembre 2015

Cara Atac, ma il biglietto non doveva durare fino a mezzanotte?

Condividi con gli amici



Dal sito del Comune di Roma: "La validità del BIT è estesa alle ore 24 del giorno di timbratura e consente un numero di viaggi illimitato in metro, bus, tram, ferrovie Atac e Trenitalia e sui mezzi Cotral nell'ambito del territorio del Comune di Roma (zona tariffaria Metrebus A). Il BIT dovrà essere validato al primo utilizzo e, per chi non ne fosse già in possesso, può essere acquistato in una qualsiasi rivendita convenzionata (edicole, tabacchi, ecc) o nelle biglietterie Atac o dalle emettitrici automatiche".

Poi c'è la realtà. Ieri @romainmetro ha tentato di prendere il treno a Tor di Valle, ma purtroppo non è andata bene dato che il biglietto era scaduto da un paio d'ore. se non ci credi guarda il video.


Data l'assenza ormai costante del personale nella stazione, per poter passare, l'utente ha dovuto aspettare un suo compagno di sventure e, dopo avergli spiegato la situazione, si è accodato. Ha fatto bene? Ha fatto male? Secondo me ha fatto bene, se esistono regole, vanno rispettate e non beatamente ignorate come ha fatto Atac in questo ed in altri casi.

Va considerato che comunque Atac non poteva modificare tutte le timbratrici delle metropolitane e delle ferrovie gestite, ma almeno inventarsi qualcosa prima di pubblicizzare questa cosa in lungo ed in largo

Vorrei sommessamente suggerire al Prefetto Tronca, se ha un minimo interesse, di mettere in campo qualche azione per essere più informato sulla gestione delle cose in Atac. Ogni promessa deve avere una base di possibilità di essere mantenuta e con Atac ultimamente è molto complicato.

A qualcuno di voi è successa la stessa cosa? Raccontatemela qui o su iltrenoromalido@yahoo.it.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.