giovedì 19 novembre 2015

Sciopero Venerdì 20 Novembre



 
Le notizie in Tempo Reale sul nostro Canale Telegram RTN24
 
SCIOPERO ROMA TPL - Venerdì sciopero di 24 ore dei bus Roma Tpl. Saranno rispettate le fasce di garanzia da inizio servizio fino alle 8:30 e dalle 17:00 alle 20:00.

Possibili disagi e soppressioni per le linee C1, C19, 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 042P, 044, 048, 049, 050, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 552, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 701L, 702, 703L, 710, 711, 720, 721, 763, 764, 767, 771, 775, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 908, 912, 914, 982, 985, 992, 993, 998 e 999.
 
COMUNICATO STAMPA TRASPORTI ROMA: 20 NOVEMBRE SCIOPERO ROMA TPL E CONSORZIATE
 
Contro licenziamenti alla Roma Tpl e per pagamento stipendi Venerdì 20 novembre l’USB Lavoro Privato proclama lo sciopero dell’intera giornata per i lavoratori della Roma Tpl Scarl e consorziate.
 
Lo sciopero è indetto contro l’apertura delle procedure di licenziamento per 143 lavoratori, fra amministrativi, ispettivi ed ausiliari del traffico, nell’azienda Roma Tpl; contro il mancato pagamento dello stipendi, da settembre ad oggi, ai dipendenti delle consorziate e contro la mancata corresponsione dell’indennità Erg ed il prelievo forzoso da parte delle aziende delle indennità già versate in busta paga.
 
L’USB chiede il mantenimento di tutti i posti di lavoro senza favoritismi ed il pagamento di tutti gli stipendi arretrati.
 
Lo sciopero verrà attuato con il rispetto delle consuete fasce di garanzia (inizio servizio/8.30 e 17.00/20.00).
 
I lavoratori della Roma Tpl scenderanno in piazza unendosi al corteo dello sciopero generale dei lavoratori pubblici, indetto sempre il 20 novembre dall’USB Pubblico Impiego, che a Roma partirà alle ore 9.30 dal Colosseo – Arco di Costantino. L’USB Lavoro Privato settore Trasporti, comunicando la solidarietà da parte dei dipendenti ATAC, sottolinea come la grave condizione a cui sono sottoposti i lavoratori Roma Tpl e consorziate dimostri il fallimento delle politiche di privatizzazione e riafferma con forza la necessità di mantenere in mano pubblica il servizio, che deve esser gestito con qualità ed efficienza per garantire un vero diritto alla mobilità di tutta la cittadinanza.
 
Roma, 17 novembre 2015
Ufficio stampa Usb Rossella Lamina
cell. 3474212769 fax 0654070448



Ti è piaciuto questo post? Restiamo in contatto, Iscriviti alla newsletter “Il Treno dei Dannati.

Nessun commento :

.

.