sabato 21 novembre 2015

#MetroForDummies – Allerta 2 in metro, 4 cose che devi assolutamente sapere



allerta_2

Le notizie e le segnalazioni degli utenti  le trovate in Tempo Reale sul nostro Canale Telegram RTN24

 

A seguito dei drammatici attentati di Parigi, l’Italia ha alzato il livello di allerta a 2 con corpi speciali militari pronti ad entrare in azione, Gis e Nocs in “assetto operativo”, controlli “strettissimi” alle frontiere, verifiche straordinarie in tutta Italia e prefetti chiamati a rimodulare la lista degli obiettivi sensibili.

Si sono schierati 700 soldati a protezione della Capitale, con presidi in tutte le fermate della nostra rete di metropolitane, obiettivo sensibile specie in vista del prossimo Giubileo.

Operativa la Task Force #Giubileo su #Roma.I 700 militari dell'Esercito si vanno così ad aggiungere a quelli impegnati...

Posted by Esercito Italiano on Mercoledì 18 novembre 2015

Contestualmente all’attivazione della macchina di monitoraggio sono scattati diversi  allarmi (falsi, per fortuna) che hanno comportato notevoli disagi ai passeggeri.

Abbiamo perciò ritenuto che fosse di interesse pubblico andare ad analizzare le procedure di sicurezza, rese più capillari anche in relazione alla presenza dell'Esercito.

1. Con quali criteri si individuano i "pacchi sospetti"?

pacco_bomba_metro_jokeNon esiste un vero e proprio parametro di "rilevamento" di pacchi sospetti perché i mezzi pubblici sono luoghi caratterizzati da un flusso costante di civili: monitorare tutti i passeggeri in ogni singolo istante della giornata sarebbe impossibile e totalmente inefficiente. Gli allarmi bomba possono scattare tramite segnalazioni o quando si notano durante le perlustrazioni borse o valige abbandonate.

2. Una volta individuato il possibile ordigno, cosa si fa?

Dopo aver identificato il possibile ordigno si procede con l’evacuazione immediata dell'area. Dopodiché interviene sul posto un nucleo di artificieri del Genio dell'Esercito che si occuperà degli accertamenti e dell’eventuale disinnesco.

3. Quanto dura la procedura di accertamento e disinnesco?

La procedura è variabile a seconda del tipo di oggetto da trattare. Poiché alcuni ordigni sono molto più difficili e complessi da gestire l’intervento può oscillare da pochi minuti all’arco di diverse ore.

4. Tutti i falsi allarmi osservati nei giorni scorsi non rischiano di essere un "a lupo, a lupo"?

L’obiettivo del terrorismo è generare insicurezza e mancanza di fiducia nelle Istituzioni. E’ normale che in questo periodo con l’incremento dei controlli aumentino anche i falsi allarmi. Questo però non vuol dire che le Forze dell’Ordine non sappiano fare il loro lavoro e che la gente debba bloccare la propria vita: cambiando la normale quotidianità il terrorismo vince.

 

Quale consiglio si può dare ai pendolari?

L’invito da rivolgere a chi usa quotidianamente sui mezzi pubblici si può riassumere nella celebre frase “Keep calm and go on”. Quando viaggiate evitate di lasciare incustoditi gli effetti personali e non esitate a segnalare le anomalie alle Forse dell’Ordine. Non lasciatevi tuttavia prendere dall’angoscia: la nostra vita deve semplicemente proseguire in maniera normale, tenendo tuttavia la guardia alta e l'occhio più attento.

 

I militari dell'#EsercitoItaliano a rinforzo dei siti sensibili (TG1 RAI).#noicisiamosempre #DualUse

Posted by Esercito Italiano on Mercoledì 18 novembre 2015



#MetroForDummies è una rubrica periodica creata da @iltrenoromalido e @treninoblu che tenta in maniera semplice di spiegare tutto ciò che attiene al mondo metro, in modo da far capire alla maggior parte degli utenti la complessità che ogni mattina affrontano.
Lo scopo principale è che la conoscenza e l’informazione rendano gli utenti più pazienti.
 
Metro
Se vuoi puoi rileggere tutti gli articoli di #Metro4Dummies, clicca qui. Buona lettura!

3 commenti :

freedog ha detto...

"non esitate a segnalare le anomalie alle Forse dell’Ordine".

cos'è?
un agghiacciante refuso
o
un inquietante lapsus freudiano di chi non ha tantissima fiducia negli italici militi?

@iltrenoromalido ha detto...

Agghiacciante refuso, che alla terza lettura mi è comunque scappato... :-)

Anonimo ha detto...

Non intervengono solo gli artificieri dell'Esercito, ma quelli della Polizia che Roma vanta come fiore all'occhiello. E sono veramente bravi e preparati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.