venerdì 10 luglio 2015

#ParlaConNoi - La nostra vita è questa qua #8

Qualche giorno fa,  insieme ai blogger @transportroma e @treninoblu vi abbiamo invitato a leggere le nostre piccole riflessioni sul momento pessimo del trasporto pubblico a Roma - non solo Roma-Lido - e a darci le vostre di opinioni, le vostre riflessioni e le vostre idee. Le mail sono cominciate ad arrivare, non avevamo dubbi e nessuna banale; vorremmo pertanto condividerle con tutti ed aspettiamo commenti, altre idee da tutti quelli che vorranno partecipare, come in un forum artigianale. 

Vi ricordo che potete sempre scriverci alle mail: 
Ecco qui la mia opinione:

Io sono Elisa, una donna disabile (disabilità al 70%) ho una bambina di 5 anni e ho vissuto 15 anni all'estero. Sono anche io una vittima di questo scempio.

Non prenderei il treno se non che devo andare a lavorare a Roma.

Ogni giorno spinte, persone maleodoranti, tutti ammassati nei vagoni, sicuramente ogni giorno mi sento male. Arrivo in ufficio in condizioni pietose!

Il ritorno? Non si sa mai quando si parte ne quando si torna... non vedo più mia figlia perché invece di giocare con lei si fa a spintoni sulla banchina di Piramide.

Quale dovrebbe essere la mia opinione?

Non voglio fare confronti con altri paesi ma qui è già difficile avere un lavoro ma chi ce l'ha non se lo può tenere perché non lo si può raggiungere!

È assurdo!!!!!!!!

Risposta di IlTrenoRomaLido

Non esistono parole migliori per descrivere la situazione che viviamo tutti i giorni, voglio sottolineare qualche parola che hai scritto tu, il riassunto di una parte (troppo lunga) della nostra giornata:
  • Tutti ammassati nei vagoni
  • Non si sa mai quando si parte ne quando si torna
  • Non vedo più mia figlia
  • Chi ha un lavoro non se lo può tenere perché non lo si può raggiungere
Una gestione (di qualsiasi colore esso sia) che ha come risultato questo, non credo sia degna di poter continuare il suo lavoro (si fa per dire),

Andrea









Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...