domenica 31 maggio 2015

#MetroForDummies – Il disagio di muoversi a Roma

12 giugno 1845. Tutto ebbe inizio da qui… forse. Effettivamente non ci è dato sapere con certezza se l’omnibus a cavalli, la linea piazza Venezia – Basilica di San Paolo, fu proprio il primo germoglio di mezzo “pubblico”  attivato nella Città Eterna, ma le notizie su questo ed altri servizi a cavallo sono quanto mai vaghe e nebulose.

il disagio di muoversi a Roma - MetroForDummies

È ben noto però che dall’antesignano omnibus le evoluzioni tecnologiche portarono quindi prima ai tram a cavalli, poi ai famosi tram elettrici che caratterizzarono per lungo tempo lo scenario romano, circolando su tutta la rete e passando a fianco dei millenari monumenti romani come il Pantheon e il Colosseo. 

A Roma tutto il trasporto pubblico finì per poggiare quasi interamente sulla capillare rete tranviaria che raggiunse la sua massima espansione nel 1929, con ben 140 chilometri di binari e 400 chilometri di lunghezza d’esercizio.  

Fu però proprio nel momento di maggior auge che venne attuata la riforma mussoliniana per eliminare definitivamente i tram dal perimetro delle mura Aureliane. Ancor più determinante per la quasi totale cancellazione del tram a Roma furono gli anni 60; a partire dalle Olimpiadi e assecondando la crescente tendenza alla motorizzazione privata, si attuarono insensate mutilazioni alla rete tranviaria. Il tram fu relegato a una funzione marginale, sostituito dagli autobus e dalla chimera di una futura vasta rete di metropolitane.

Ad oggi l’ATAC, l’ Azienda per i Trasporti Autoferrotranviari del Comune di Roma, esercita ogni giorno con il suo personale:
  • 300 linee autobus;
  • 6 linee tram;
  • 3 metropolitane:
  • 3 ferrovie di proprietà regionale. 
Ad essa è associata Roma TPL, azienda privata che gestisce una quota del servizio bus di ATAC valutabile intorno al 20%.

Per mettere in moto ogni giorno la macchina del Trasporto Pubblico Locale è necessaria un’impeccabile macchina amministrativa, che vede negli autoferrotranvieri la figura cardine, il cui lavoro quotidiano manda praticamente avanti i bus, i tram e le metro della Città Eterna. 

A partire da oggi, con questa ultima puntata della rubrica #MetroForDummies, andremo a conoscere da vicino il complesso lavoro dell’autista, del tranviere e del macchinista di metropolitana, capiremo l’organizzazione e le problematiche insolute del trasporto pubblico nella Capitale. 

Per sostenere questo arduo compito si farà appello alla storia del TPL, la quale aiuterà a comprendere le dinamiche che hanno portato al progressivo peggioramento del muoversi a Roma. Sarà il viaggio più vivo ed emozionante che faremo.



#MetroForDummies è una rubrica periodica creata da @iltrenoromalido e @treninoblu che tenta in maniera semplice di spiegare tutto ciò che attiene al mondo metro, in modo da far capire alla maggior parte degli utenti la complessità che ogni mattina affrontano. 

Lo scopo principale è che la conoscenza e l’informazione rendano gli utenti più pazienti.

Metro
Se vuoi puoi rileggere tutti gli articoli di #Metro4Dummies, clicca qui. Buona lettura!

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.