giovedì 2 aprile 2015

Spingitori di spingitori - il caso Roma-Lido

Quante volte avete sentito questa frase? "Fatemi salire, io devo andare al lavoro", magari con la tonalità "ruggito di leone", oppure "urlo di Conan il Barbaro" - Ci sono le varianti: "quello la in fondo sta col giornale aperto a leggere", l'avete mai sentita? Poi ci sono poi quelli che non parlano, ma spingono come fossero in un pacchetto di mischia e vorrebbero spazzarti via - La verità è che si odiano tutti, vorrebbero saponificarsi l'un l'altro. E finchè non rimarrà in piedi qualcuno questa lotta continuerà.
 
romain laurent
Opera di Romain Laurent
 
"Spingono per salire su #metrob "io devo andare a lavorare!".
Mica come me che c'ho il personal shopper che mi aspetta a Via Condotti"
(ariannafuriosa)
 
Quante volte avete sentito questa frase? "Fatemi salire, io devo andare al lavoro". Magari declinata in altri modi meno eleganti e con varianti nelle tonalità della voce - che possono andare dall'intensità "ruggito di leone" a "urlo di Conan il Barbaro" - ma il senso è quello: "Voi dovete spostarvi perché io devo entrare" (io sono io e tu non sei un cazzo, in pratica).
 
Ci sono le varianti: c'è quello che fa notare come i corridoi siano sempre vuoti, oppure quello che si stupisce perché "quello la in fondo sta col giornale aperto a leggere" e sinceramente non capisci mai perché la in fondo ci sia sempre uno con un cazzo di giornale, non un libro, ma un giornale bello grosso ad invadere lo spazio vitale di almeno 5/6 persone, circa un metro quadrato insomma.
 
Ci sono poi quelli che non parlano, ma spingono come fossero in un pacchetto di mischia e vorrebbero spazzarti via e tu devi barcamenarti tra l'energumeno che ti spinge ed il palo che nel frattempo ti si sta conficcando tra le scapole.
 
La verità è che si odiano, perché salvo rari casi la lotta inizia da Acilia in poi e gli abitanti del X
Municipio si odiano, come pisani e livornesi: la gente di Monti San Paolo non può vedere chi abita alle Saline e prende il treno ad Ostia Antica, men che meno quelli che abitano al Lido e che possono anche stare seduti belli comodi con le gambe ben distese (ma poi un giorno porto la sega a motore e vedi quelle gambe dove finiscono). Quelli di Ostia dal canto loro non possono sopportare quelli delle fermate successive, perché gli tolgono metri di Paradiso, dove per Paradiso intendo proprio la Carretta del Mare. Quelli di Tor di Valle poi sono i più odiati, ma prendessero l'autobus dico io.
 
Questa è la lotta tra poveri, la quotidiana guerra alla quale amministratori incapaci o ignavi ci hanno costretto, non questi eh, quelli prima, non quelli subito prima però, quelli ancora prima, tanto c'è sempre qualcuno che è venuto prima su cui scaricare tutto. Sai quanto gliene può fregare?
 
 A voi quale tipo di frase è capitato sentire?

Nessun commento :

.

.