martedì 7 aprile 2015

Parliamo un pò di retake

Il decoro urbano, quello strano sconosciuto. Questo è un tema che seppur distaccato dall'argomento principale di questo blog è comunque di nostro interesse. Infatti il primo biglietto da visita che ricevono i turisti è la nostra degradata e insufficiente rete di metropolitane. Le recensioni di Roma sui siti stranieri parlano chiaro: prendere il  mezzo pubblico equivale a una gincana tra treni vandalizzati, sovraffollati, maleodoranti e sempre assediati dai borseggiatori.  Purtroppo chi vandalizza e si accanisce contro la nostra città spesso la ferisce così profondamente che per ripristinare il decoro servono strumenti professionali. Per dotarci di tale attrezzatura abbiamo deciso di lanciare una campagna di crownfunding: aiutateci a fare di questa città un posto migliore!

carrettadelmare

In un certo senso la metropolitana romana ricorda quella di New York, proiettata però negli anni ottanta. La situazione, tuttavia, nella capitale americana oggi è ben diversa.

È lecito quindi chiedersi come la metropolitana newyorkese sia potuta risorgere dalla crisi nera degli anni ottanta. 

“Un vetro rotto in un'auto abbandonata trasmette un senso di deterioramento, di disinteresse, di non curanza, sensazioni di rottura dei codici di convivenza, di assenza di norme, di regole, che tutto è inutile. Ogni nuovo attacco subito dall'auto ribadisce e moltiplica quell'idea, fino all'escalation di atti, sempre peggiori, incontrollabili, col risultato finale di una violenza irrazionale. Se si rompe un vetro in una finestra di un edificio e non viene riparato, saranno presto rotti tutti gli altri. Se una comunità presenta segni di deterioramento e questo è qualcosa che sembra non interessare  a nessuno, allora lì si genererà la criminalità.”

La “Teoria delle finestre rotte” del professor Philip Zimbardo (Università di Stanford, USA)

La “teoria delle finestre rotte” è stata applicata per la prima volta nella metropolitana di New York City, che era divenuto il punto più pericoloso della città.

Si cominciò combattendo le piccole trasgressioni: graffiti che deterioravano il posto, lo sporco dalle stazioni, ubriachezza tra il pubblico, evasione del pagamento del biglietto, piccoli furti e altri disturbi. I risultati sono stati evidenti: a partire della correzione delle piccole trasgressioni si è riusciti a fare della metropolitana un luogo sicuro.

Ebbene, allo stesso modo degli americani, i volontari dell’associazione ONLUS Retake Roma (se non conosci Retake clicca qua) stanno reagendo, battendosi quotidianamente per la difesa del decoro urbano. Nell’ambito delle linee metropolitane è stato conseguito qualche risultato sulle discenderie delle stazioni, ma è chiaro che senza l’aiuto attivo Atac non sarà mai possibile avere un cambiamento radicale. In questo senso è auspicabile che l’azienda capisca presto quale risorsa possono essere i cittadini di Retake.

In quanto membro del gruppo Retake Roma EUR, anche il TreninoBlu è quotidianamente impegnato nella cosiddetta lotta al degrado. Il nostro obiettivo, come gruppo EUR, è risvegliare le coscienze dal sonno del degrado e ridare la speranza di una Roma “più europea”.

Purtroppo chi vandalizza e si accanisce contro la nostra città spesso la ferisce così profondamente che per ripristinare il decoro servono strumenti professionali.

Per dotarci di tale attrezzatura abbiamo deciso di lanciare una campagna di crownfunding: aiutateci a fare di questa città un posto migliore!

Ulteriori Approfondimenti

Retake Roma è un movimento, nonché organizzazione di volontariato ONLUS, che parte dai cittadini, no-profit, apartitico, impegnato nella lotta contro il degrado, per la valorizzazione dei beni comuni e per la diffusione del senso civico sul territorio di Roma Capitale…

  • Chi siamo, cosa facciamo un piccolo esempio

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...