lunedì 2 marzo 2015

#MetroForDummies: la Metro C – MC 1°generazione – parte 2

Dopo aver parlato della particolarità dei treni della Metro C e della loro numerazione, oggi continueremo a raccontare come è fatto il materiale rotabile che viaggia sulla nuovissima linea automatica, la modalità di marcia dei veicoli e le prospettive future. Quanti treni saranno disponibili quando la Linea C arriverà a Colosseo e quale sarà la frequenza dei convoglio?copertina_metroc Qui la prima parte dei treni MC 1° generazione

Modalità di marcia del veicolo:

Il funzionamento “canonico” della linea C è senza macchinista e pertanto il veicolo non dispone di una cabina per il controllo, ma è dotato a ciascuna estremità (M1C) di un piccolo banco di manovra chiuso in un apposito vano. L’uso di questa console è previsto solo per gestire i casi di emergenza. Sono pertanto possibili le seguenti modalità di marcia:

  • AUTO – il treno è completamente sotto il controllo dell’ATC.
  • ATO+ATP – il treno è gestito dall’ATC con la supervisione di un conducente a bordo che deve semplicemente dare il consenso per la chiusura porte e per la partenza dalla stazione.
  • ATP – la guida del convoglio è effettuata dal macchinista aiutato dall’ATP che impone i limiti di velocità.
  • BYPASS – la guida del veicolo è interamente affidata al personale addetto.

Una nota sull’esercizio:

Attualmente la linea Pantano – Centocelle è esercitata con soli 7 treni (5 in servizio più 2 riserve). Con l’apertura della metro fino a Lodi verrà completata la consegna del primo parco rotabile in dotazione alla linea: 13 treni.

Giunti a Colosseo, per far sì che la metro entri a pieno regime, sarà necessario avere a disposizione ben 20 convogli. Tuttavia a causa dell’aumento dei costi di costruzione è stato necessario, per andare avanti con la tratta T3, tagliare alcuni treni dal contratto originario.

immagine

Con gli attuali treni previsti da contratto sarà possibile garantire al più un cadenzamento minimo di 6 minuti dal centro fino ad Alessandrino.

La problematica dei convogli tagliati alla T3 è nota da tempo e Roma Metropolitane, insieme a Metro C, aveva ipotizzato un finanziamento aggiuntivo a partire dal 2015 per l'acquisto dei 5 treni, finanziamento che nei fatti non è mai stato preso in considerazione dal CIPE e dagli enti finanziatori.

 


#MetroForDummies è una rubrica periodica creata da @iltrenoromalido e @treninoblu che tenta in maniera semplice di spiegare tutto ciò che attiene al mondo metro, in modo da far capire alla maggior parte degli utenti la complessità che ogni mattina affrontano.
Lo scopo principale è che la conoscenza e l’informazione rendano gli utenti più pazienti.

Metro

Se vuoi puoi rileggere tutti gli articoli di #Metro4Dummies, clicca qui. Buona lettura!

Nessun commento :

.

.