venerdì 6 marzo 2015

La Roma-Lido in commissione mobilità

B_E3XL4W4AAGZcd Alla fine saremmo sommersi di parole. Si è svolta mercoledì scorso la Commissione Mobilità del Municipio X, nella quale si è parlato della Roma-Lido. Il succo del discorso è tutto in una domanda: ”Ma ci sono o ci fanno?”. Ci trattano come scimmiette ammaestrate, sparando cazzate del tipo: “I treni sono ogni 7 minuti” oppure altri obiettivi fantastici raggiunti o già a buon punto e pretendono pure che noi, proprio noi ci stiamo sopra tutti i giorni…

TreninoReport

Ogni volta che leggo ed ascolto cose di questo genere, mi viene in mente la frase: “Le chiacchiere stanno a zero” e siccome la Roma-Lido va avanti unicamente a chiacchiere e promesse, direi che la situazione complessivamente non sia affatto buona.

L’occasione questa volta è dovuta al fatto che mercoledì scorso c’è stata la Commissione Mobilità del Municipio X, nella quale si è parlato della Roma-Lido, dove da una parte c’erano Regione e Atac, dall’altro i malcapitati pendolari ed il Comitato dei malcapitati.

Si è parlato delle visibili e tangibili migliorie alla linea, il cui il fiore all’occhiello è la frequenza del treno portata a 7 minuti. Per la cronaca l’autore di queste prodezze verbali è il dott. Ruggero Piccolo, in rappresentanza dell'assessorato ai Trasporti della Regione. D’altronde il rappresentante della Regione non può dire nulla di diverso, visto che il presidente ha dichiarato queste cose, Lui non può che adattarsi.

Nel complesso pare che vada tutto bene ed il futuro non potrà essere che splendente per i circa 90.000 (stima molto bassa), ci saranno nuove stazioni e tutte le altre cose che già sappiamo, è inutile che mi dilunghi oltre.

Dal comunicato del Movimento 5 stelle X Municipio:

I Pendolari della Roma Ostia, presenti alla commissione, hanno fortemente contestato i dati elencati asserendo che i risultati sono più risibili che visibili. Oggi, come spesso accade, l'orario delle partenze ha subito delle rimodulazioni, esse sono la prova dello stato reale dei fatti, tante chiacchiere pochi fatti da due anni ad oggi da parte delle attuali amministrazioni nonostante le innumerevoli promesse fatte in campagna elettorale.

Questa è la reazione del Paladino della Roma-Lido medio e credo che sia comprensibile e condivisibile.

Infine ci sono state, seppur scarse, buone notizie, ecco quali:

  1. Ci saranno 2 treni Caf in più
  2. I treni più vecchi saranno dismessi
  3. Ci saranno più treni climatizzati

Il quando è un’incognita. Come sempre.

Comunicato del Comitato Pendolari Roma-Lido

5 marzo 2015

A valle dell’incontro sulla Roma Lido tenutosi ieri mercoledì 4 marzo presso il X municipio, alla presenza di Regione ed ATAC sono state diffuse notizie approssimative a mezzo stampa e comunicate al Comitato Pendolari Roma Ostia una serie di informazioni imprecise, tra cui un previsto incremento di nuovi treni sulla linea.

Vogliamo intanto precisare che:

  1. la dotazione di un paio di nuovi treni CAF per la Roma Lido, provenienti dal previsto acquisto per la fornitura della Linea B del metro, è una precisa richiesta che il nostro Comitato ha avanzato da anni e che riproponiamo in ogni riunione alle controparti Regione, Comune e ATAC;
  2. la sostituzione dei treni più vecchi, risalenti agli anni ’70 è un atto dovuto, da troppo tempo tali mezzi non sono più in grado di assicurare un servizio decente (malfunzionamenti, mancanza di pezzi di ricambio, continui blocchi alle porte, spazi insufficienti per i modelli FIAT/Ansaldo/Marelli 500…)
  3. l’inserimento vero di questi treni in esercizio non sarà una cosa tanto rapida, è richiesto un lungo pre-esercizio, autorizzazioni da parte dell’USTIF, eccetera, sono quindi necessari molti mesi;

1525204_1436575766572183_1730827831_n Sul condizionamento dei vecchi MA200, vogliamo augurarci che si concretizzi, ma anche qui serve del tempo (non poco), ci era stato assicurato anche per l’estate dello scorso anno e poi abbiamo visto com’è andata a finire.

Sui soldi che la Regione eroga al Comune per ATAC non ci è dato di sapere dove vadano a finire, abbiamo chiesto a più riprese, ma non abbiamo avuto risposte.

Vogliamo ribadire con forza che non c’è stato nessun potenziamento del servizio sulla Roma Lido, come pomposamente afferma la Regione, chiunque prenda il treno quotidianamente lo sa bene. Invece facciamo notare che in più di due anni di “nuova” gestione della Regione Lazio, le novità sulla Roma Lido sono state:

  1. affissione di orari cartacei nelle stazioni che ne erano sprovviste,
  2. qualche annuncio di ritardo dato dagli altoparlanti (ma non sempre e non in tutte le fasce orarie in cui si verificano i ritardi),
  3. tre vecchi treni MA200 revisionati e passati dal deposito Anagnina - Metro A alla Roma Lido
    l’aumento teorico della frequenza nelle ore di punta mattutine, prontamente vanificato dai salti di corsa dovuti ai noti malfunzionamenti (ndr. oggi mancano all’appello almeno dieci corse), aumento effettuato comunque a spese delle corse serali:
  4. cantieri “fantasma” per la nuova stazione di Acilia e per il fabbricato viaggiatori di Tor di Valle;
  5. lavori minori di manutenzione edilizia ed impiantistica, promessi su sei stazioni della linea e che si concluderanno, col ritmo con cui vengono fatti a Bernocchi, tra dieci anni (salvo sprechi, come la pensilina di Bernocchi lato Roma appena “impermeabilizzata” è già con segni di infiltrazioni di acqua)

Ci pare un bilancio davvero modesto. Di politica di annunci non sappiamo cosa farcene, i pendolari attendono i fatti concreti!

Comitato Pendolari Roma Ostia

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.