lunedì 9 febbraio 2015

Dalla Roma-Lido solo buone notizie

Una metro allo sbando in una città allo sbando – I treni ogni 7 minuti suonano ormai sempre più come una beffa, mentre i pochi treni in circolazione sono sempre più graffitati, figuriamoci un pò quelli spiaggiati tra Vitinia e Tor di Valle. Oggi è comparso un simpatico graffito inneggiate a Hitler sulla fiancata di uno dei due e l’Atac si è precipitata a far sapere che verrà immediatamente rimosso (gli altri resteranno li, quelli non si meritano la pulizia). In ultimo, ma non per importanza uno splendido tweet da Porta San Paolo “Addetto mi avvisa che non si può fotografare Nessun cartello Poi piscia su una carrozza storica”, serviva chiudere in bellezza…

10943137_10206043278268906_47022599_n

Valeria Costantini da Corriere della Sera

ROMA - «Da settembre un treno ogni sette minuti sulla Roma-Lido». La promessa dell’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Guido Improta, suona sempre più come una beffa per le migliaia di pendolari di Ostia. Continui ritardi, vagoni ghiacciati, disagi e soprattutto continue soppressioni nelle corse: da mesi ormai, la famosa puntualità - annunciata dal Campidoglio nel 2014 - è diventata pura fantascienza. «Tranquilli, niente di nuovo sotto il sole: anche oggi treni a frequenza libera», scrive su Facebook Franco Pirone del Comitato Il Trenino, confermando anche per lunedì 9 febbraio l’ennesima giornata di corse sparite sulla ferrovia del mare.

d09e4c860644b9caa78ea706ee71c7c6 Odissea sulle «carrette» Corse soppresse ore 7.13, 7.28 e 9.30 da Roma, dalla stazione Colombo sparito il treno delle 7.59 come quello delle 8.14, frequenza a 12 minuti «circa»: a diffondere gli aggiornamenti sono gli stessi pendolari, che ormai diffidano di quello che è stato ribattezzato il servizio «DisInfoatac», l’hastag che su Twitter dovrebbe tenere al corrente gli utenti di guasti e ritardi.

Mezzi logori, stazioni al buio, banchine strapiene all’inverosimile, malori e continui disservizi: nonostante tutto è sempre l’ironia a risollevare il morale dei pendolari. Al gelo nelle stazioni Il gruppo di utenti della pagina Facebook Il trenino si è persino inventato l’annuncio del funerale alle «corse ogni 7 minuti»: dopo inutile attesa in banchina e inutili tentativi di rianimarla, - recita il manifesto - tra la disperazione dei pendolari, è al fine irrimediabilmente spirata la frequenza a sette minuti, ne danno il triste annuncio gli utenti. Fantasia contro disagio. C’è persino il nuovo ritornello #Metrofordummies (metro per stupidi, ndr) che racconta la storia delle metro romane.

IMG_10608296766998 O le classifiche dei tweet più divertenti catturati dalle odissee quotidiane dei pendolari: «trenoromalido ogni 15-20 minuti? A questo punto, non converrebbe all’#atac organizzare duelli e scontri per decimare l’utenza?», scrive Catello, «Libera.... Libera... Niente da fare, ora la frequenza è ulteriormente scesa a 20 minuti... la stiamo perdendo, la stiamo perdendo. Defibrillatore!» scherza Marco.«Sulla Roma-Lido ci sono i saldi. Atac: lievi rallentamenti, partenze ogni 10 minuti anziché 7 - un applauso alla creatività di Atac.

Sembrano le offerte al supermercato», ironizza pandakoala2 mentre un utente ricorda anche il gelo su banchine e vagoni, consigliando di usare gli sci sulle «carrette del mare».

Giornata nera il 9 febbraio anche sulla ferrovia Termini-Giardinetti: il servizio, a lungo interrotto nella mattinata, è stato poi riattivato e si avvia alla normalità.

Lorenzo Nicolini per RomaToday

Hitler sulla Roma-Lido: graffito con croci celtiche a Tor di Valle Un graffito raffigurante Adolfromainmetro1 Hitler con il braccio teso, croci celtiche e la scritta 'Heil' è stato disegnato su un vagone della Roma-Lido.

Il disegno è stato notato da numerosi automobilisti che ogni giorno attraversano la via Ostiense, sulla linea che collega il centro della Capitale con i quartieri alla periferia sud fino ad Ostia.“ Il treno tra la stazione 'Vitinia' e la stazione 'Tor di Valle', proprio nella zona dove in futuro dovrebbe nascere anche il nuovo stadio della Roma, campeggia da settimane fermo.

L'Atac ha fatto sapere che "il deprecabile graffito sarà rimosso nel più breve tempo possibile".

Ma è vietato fare fotografie, infatti nel pomeriggio a Porta San Paolo…

Addetto mi avvisa che non si può fotografare Nessun cartello Poi piscia su una carrozza storica (Cla_Car)

In questo tweet ci sono due errori e li elenco in modo casuale:

  1. Do un’informazione a tutti gli addetti ai lavori e non: Non è proibito fare foto nelle metropolitane. La legge che vietava le foto è stata abrogata nel 2010 (leggere per credere) e, nonostante mi sia stato detto di guardare nel regolamento per i viaggiatori, non ho trovato nulla al riguardo. C’è solo un limite “etico” , ma sicuramente denunciare quotidianamente il degrado che ci circonda non valica questa regola.
  2. Se non c’è rispetto per la storia, non c’è possibilità di avere un futuro e l’Atac a tutti i livelli, non ha nè rispetto nè tantomeno la conoscenza…

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.