lunedì 19 gennaio 2015

La sicurezza nelle stazioni

dylan dog ad Acilia Si dice che nell’ottica della razionalizzazione dei costi (leggi taglio dei costi), come già anticipato nei post relativi al nuovo Piano Industriale 2015-2019, ci sarà una bella notizia per noi utenti della Roma-Lido.

Pare infatti che si voglia tagliare ancora un pò la vigilanza nelle stazioni, servizio già ridotto all’osso e già “razionalizzato”, se ricordate ne avevamo già parlato a settembre del 2013, lasciando presidiati solo i due capolinea di Porta San Paolo e Colombo, Lido Centro ed Acilia. Per tutte le altre niente.

E la sicurezza? Ma chi se ne frega della sicurezza di utenti e lavoratori, lasciati in stazioni deserte a sperare che non succeda nulla. Un anno e mezzo fa Alessandro Onorato diceva questo:

“Da oggi ben quattro stazioni della ‘trenino’ saranno sprovviste dei servizi di tutela e sicurezza perché l’Atac ha deciso di togliere i vigilantes: passeggeri e addetti di stazione sono in pratica abbandonati a loro stessi. E’ questa l’idea di sicurezza che ha il sindaco Marino? Non vorrei che a neanche tre mesi dalle elezioni si fosse già dimenticato di Ostia e del suo entroterra"

E la tutela dei beni aziendali e la lotta contro i portoghesi? Se della prima abbiamo prove e prove che le stazioni sono in balia di chiunque, posso dire con certezza che la seconda non è mai cominciata. A questo proposito vorrei sapere se l’installazione dei tornelli abbia portato a qualche risultato, o meglio, se qualcuno si sia premurato di valutarli.

Ma non vi preoccupate, queste sono solo voci, che io avrò sicuramente capito male.

E tu che ne pensi? Ti senti sicuro adesso nelle stazioni della metropolitana?

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.