giovedì 27 novembre 2014

Sul futuro della Roma-Lido

I Pendolari della Roma-Lido hanno incontrato ieri pomeriggio i rappresentanti della Regione Lazio, proprietà della linea, del Comune di Roma, incaricato di gestire la linea ed Atac, che la gestisce praticamente su mandato del Comune, queste sono le prime impressioni:

10811483_10205522432408085_1387172966_n

IMPRESSIONI A CALDO…

Commento a caldo dell'incontro pendolari #romalido con Atac, Regione e Comune. La regione sa cosa deve fare, Atac e comune non molto (treninoBlu)

I PROBLEMI PRATICI

Le questioni sul tavolo erano tante, ecco qualche punto:

  • I pendolari hanno manifestato perplessità circa l'attuale Contratto di Servizio, infatti negli anni si è osservato la grande discrepanza tra chilometri erogati da Atac e quelli programmati nel rispetto al contratto di servizio con la Regione Lazio.
  • Il poco (anche nullo) ascolto di Atac delle segnalazioni dei pendolari, che spesso ricevono, se si è fortunati, solo una risposta di cortesia. (grazie per averci seguito)

Tutti questi problemi hanno un minimo comune denominatore: la mancanza di controllo da parte della Regione Lazio sulla Linea, in questo senso il Rappresentante della Regione Lazio ha garantito che si impegnerà affinché ci sia questo controllo.

LE PROSPETTIVE

Data la manifesta incapacità dell'Atac di garantire un servizio regolare la Regione Lazio sta valutando l'idea di affidare, attraverso apposita gara, la gestione della linea a un altro ente.

LE INFRASTRUTTURE

I lavori sulle sottostazioni elettriche sono stati completati (cos’è una Sottostazione elettrica): mancano solo le ultime prove tecniche per l'entrata in esercizio. Tuttavia questo intervento non potrà aumentare la frequenza a causa della pochezza di materiale rotabile.

LE PROPOSTE (BOCCIATE)

I pendolari hanno richiesto che siano dirottati 2 MA400 (nuovi Caf, ora in servizio sulla Metro B) sulla Roma-Lido come fatto 10 anni fa. Atac ha risposto che ad oggi è impossibile, in quanto ci sarebbe una trafila burocratica insormontabile e in quanto quei treni non vanno bene per la Roma-Lido.

La posizione di Atac è chiaramente contraddittoria, per cui i Pendolari hanno chiesto se, alla luce della cronica mancanza di treni sulla Roma Lido e, considerando che tutti i convogli della ferrovia sono convogli di metropolitana riadattati per la ferrovia, Atac non può riconsiderare la decisione presa e dirottare gli MB100/300, quando disponibili, sulla Roma-Lido?

Il rappresentate di Atac ha aggiunto che sostituire vecchi comporterebbe un inutile dispendio di denaro. Anche qui cadiamo in contraddizione (lo hanno fatto con le MA100 e 200)

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.