venerdì 15 novembre 2013

State bene così…

Considerato che: “L’evasione dei titoli di viaggio contribuisce in maniera significativa ad aggravare il bilancio di un’azienda già in crisi” e “nè Atac, nè l’amministazione capitolina stanno mettendo in atto misure atte a contrastare l’evasione dei titlo di viaggio” L’assembela capitolinaimpegna il sindaco e la giunta” di obbligare la salita dalla porta anteriore e, dove necessario, introdurre la figura del bigliettaio con mansioni di controllo… – Questa era l’ordine del giorno e l’assembrela capitolina ha risposto: STICAZZI.

Oltre a ciò oggi l’iniziativa #saltailtornello

bocciata

Questo era un ordine del giorno presentato all’Assemblea Capitolina da Alessandro Onorato, certo non avrebbe risolto I problemi dell’Atac, ma almeno, dopo la figura di merda dei biglietti autotaroccati forse, dico forse, avrebbe dato una parvenza di serietà ad un baraccone in caduta libera.

E così, dopo nen essere riusciti in settimana a trovare il tempo di parlare di questa disgraziata azienda, questo…

Affonderemo, mentre tutti se ne fregano

Perchè nel frattempo succede questo:

Da: http://www.romatoday.it

Studenti contro Atac, parte iniziativa #saltailtornello

“Cda scorretto non pago il biglietto”. Non solo Legge di Stabilità e finanziamenti alle scuole private. Gli studenti romani in piazza oggi hanno puntato il dito anche contro l'azienda del trasporto locale Atac al centro dello scandalo dei biglietti clonati.

“Loro stampano i biglietti, noi saltiamo il tornello” hanno protestato. Come? Non pagando il biglietto e scavalcando i tornelli per accedere alla metropolitana. La protesta è destinata a diventare virale sul web. Su twitter sta circolando l'hashtag #saltailtornello oppure, nella variante anglofona, #grapthatcash.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.