martedì 22 ottobre 2013

La #RomaLido è sempre un esempio... negativo

Facciamoci sempre riconoscere! Durante lo sciopero Nazionale di Venerdì si sono registrati disagi contenuti – Già, contenuti alla #RomaLido che alle 8.30 chiudeva i battenti – È bello essere sempre citati come esempio (negativo)






Disagi ma niente caos per lo sciopero dei trasporti pubblici in tutta Italia. E alcuni parlano apertamente di «fallimento» e di rivedere la legge.


DATI CONTRASTANTI - Come sempre in questi casi, i dati sono contrastanti ma è un fatto che nelle principali città la circolazione dei mezzi pubblici è stato fermata solo in modo parziale, facendo aumentare di conseguenza il trasporto privato con code e rallentamenti del traffico. A Roma, per esempio, a metà mattinata l’adesione allo sciopero è del 29%, secondo l’Agenzia per la mobilità. Secondo l’Unione sindacati di base (Usb) nella capitale le adesioni hanno raggiunto l’80% provocando lunghe attese alle fermate. La metropolitana è stata esentata dallo sciopero per consentire l’arrivo alla manifestazione dei partecipanti ma la linea Lido è chiusa. È attiva ma con forte riduzione di corse la linea Termini Giardinetti.


Venerdì di disagi per il trasporto pubblico romano. È scattato alle 8.30 lo sciopero del trasporto pubblico indetto dall’Usb. “Possibili riduzioni di corse per bus e tram e per le ferrovie Termini-Giardinetti e Roma-CivitaCastellana-Viterbo. Chiusa la Roma-Lido. La metropolitana non è coinvolta nella protesta ed è regolarmente in funzione”. Lo ha comunicato l’Agenzia per la mobilità.

Roberto Alesse, Presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, nel corso della trasmissione ”Prima di tutto” su Radio Rai Uno ha auspicato “Una maggiore chiarezza sulle regole che verifichino la rappresentatività sindacale, come previsto anche dall’accordo interconfederale del 31 maggio scorso tra Confindustria, Cgil, Cisl e Uil“.

La circolazione sulla linea ferroviaria Roma-Cassino è rallentata per lo svio di un carro vuoto di un treno merci, tra le stazioni di Anagni e Murolo. Al momento sono garantiti i servizi regionali tra Roma e Colleferro e tra Napoli, Cassino e Frosinone, con una frequenza di due treni all’ora in ogni direzione.

Tra Frosinone e Colleferro è stato invece attivato un servizio sostitutivo di autobus. Sulle cause dello svio (deragliamento, ndr), che non ha riportato alcun danno alle persone, Rete ferroviaria italiana ha avviato i dovuti accertamenti.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.