giovedì 5 settembre 2013

#ilgpssiamonoi sulla stampa

Articolo di @l4ur4bogliolo - La chiamano la geolocalizzazione gestita dagli utenti: centinaia di cinguettii su twitter per segnalare il passaggio dei tram a Roma “perché – dicono – mentre il percorso dei bus spesso è seguito dai Gps per i tram è una tragedia”




Da: www.ilmessaggero.it

ROMA - La chiamano la geolocalizzazione gestita dagli utenti: centinaia di cinguettii su twitter per segnalare il passaggio dei tram a Roma “perché – dicono – mentre il percorso dei bus spesso è seguito dai Gps per i tram è una tragedia”. “Tram 19 in arrivo a Ottaviano”, “risorgimento, in arrivo ad Aldovrandi”, “Direzione Gerani, fatti scendere per un guasto”: scorrono veloci sulla timeline le segnalazione di centinaia di pendolari in una forma di mutuo aiuto fatto di cinguetti lanciati da smartphone usati sulle pensiline in attesa di quel tram chiamato desiderio.


L'idea è venuta all'utente che sul web si fa chiamare @voglioil19. “L'idea del #ilgpssiamonoi nasce al liceo, e prosegue negli anni dell'università. Insomma da sempre, per lavoro o studio, io e alcuni amici ci siamo trovati a dover prendere il tram, e di conseguenza a maledirlo. Perché, diciamoci la verità, è proprio un tram sfigato rispetto al vicino 3 che è nuovo, veloce, silenzioso, con A/C” scrive @voglioil19 sul blog Tramromagiardinetti.blogspot.it , un altro punto di riferimento per i pendolari di Roma che su Twitter si iscrivono al profilo @Treninogiallo che racconta le odissea di chi viaggia sulla Ferrovia Roma – Giardinetti .



Viaggiare sul 3 è un lusso che però dura poco sia nello spazio, sia nel tempo - dice - Si interrompe a Valle Giulia e spesso viene sostituito da autobus. E se devi andare a Prati? Beh, allora non hai scelta: devi prendere il 19. Che sarà pure vetusto, ma ti ha sempre portato dove dovevi andare”.



L'idea nasce qualche tempo fa: “Con un amico ci siamo trovati a lavorare proprio a Prati. E questo amore - odio si è fatto più forte. Siamo partiti per gioco, con delle battute su What’s app, e poi ci siamo detti: ma usiamo Twitter no? Il successo è stato immediato, segno che evidentemente se sentiva il bisogno di questo servizio”.



Soffrivamo quest'odissea da soli, ed è finita col darsi una mano a vicenda. Ci avete aiutato in molti fin da subito e per questo vi vogliamo ringraziare”. Al progetto partecipa anche un'altra “twitter star” dei cinguettii dedicati ai pendolari a Roma, ossia@iltrenoromalido che ogni giorno racconta le odissee quotidiane di chi è costretto a prendere quel treno che porta a Ostia. Alleanza virtuale anche con @PendolariRMNord per un progetto che sta ridisegnando la dimensione virtuale dei mezzi pubblici a Roma, con un nuovo approccio.



E il progetto potrebbe presto evolversi. "Combattiamo il disservizio con #ilgpssiamonoi" rilancia @Treninogiallo e @iltrenoromalido ribatte: "ma usare anche Foursquare?".



Gli utenti danno le istruzioni per partecipare a #ilgpssiamonoi: si tratta di inserire l’hashtag #ilgpssiamonoi, il numero la linea che si è avvistata, il numero di vettura, la direzione in cui va il mezzo e la fermata più vicina all’avvistamento.

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.