sabato 11 maggio 2013

Metro B–The Day After

Quando non sai che fare, istituisci una bella commissione! Dopo il disastro di ieri sulla Metro B una bella commissione delibera che c’è stato un “eccesso di assorbimento di energia” – Ora si dovranno accertare eventuali responsabilità, colpire qualche innocente a caso e voltare pagina…

Atac_fight_club

(ANSA) - ROMA, 10 MAG - L'Atac ha nominato una commissione d'indagine interna per approfondire le cause che hanno portato questa mattina allo stop della linea B1 e gran parte della B. Lo rende noto l'Agenzia per la mobilita'. Secondo quanto riportato dalla nota, i disagi sono stati causati da un eccesso assorbimento di energia. La Commissione dovra' dunque accertare se, oltre alle ragioni tecniche del disservizio, ci siano state eventuali negligenze sia sul piano operativo che su quello della comunicazione.

Da: http://www.romatoday.it

Blocco metro B e B1, per Atac un problema di alimentazione elettrica

image_thumbCi sarebbe un problema di alimentazione elettrica all’origine del guasto della linea B della metropolitana che ieri ha causato l’interruzione del servizio per circa un’ora nel tratto tra Quintiliani e Garbatella. L’indagine interna ad Atac, avviata in seguito ai disservizi di ieri, ha quindi confermato il sospetto sulla causa dell’accaduto.

Lo spiega in una nota l’Agenzia per la mobilità: “Il blocco della linea è stato provocato da un problema di alimentazione elettrica causato dallo scatto degli interruttori di sicurezza che hanno disattivato la corrente fra le sottostazioni elettriche di Termini e Bologna, con conseguente sospensione del servizio” scrivono.

Ma non solo. A rendere più complicato far tornare tutto alla normalità il blocco che l’Agenzia stessa definisce “assolutamente eccezionale” di tutti i server del sistema di gestione e controllo del sistema di alimentazione. A risolvere questo problema il reparto Officine Elettriche che, come scrive nella nota l’Agenzia, è intervenuto riattivando la corrente alla stazione Bologna alle ore 09.22 e a Termini alle ore 09.46 “rialimentando l’intera linea”. Inoltre, nella nota, si scrive che l’Atac ha “attivato un piano di potenziamento” per il sistema di alimentazione.

Le indagini però continuano. Atac comunica che renderà noto, appena disponibile, l'esito finale della commissione d'indagine attivata per analizzare l'accaduto.

Da: http://www.repubblica.it/

  Collegamento permanente dell'immagine integrata Si ferma ancora la metro B e continua l'odissea dei passeggeri romani. Per un guasto tecnico, poi riparato, la metro B1, l'ultima nata delle metropolitane romane, è rimasta bloccata per quasi un'ora. E così anche la metro B, che si è fermata tra la stazione Garbatella e la fermata Quintiliani. Poco dopo le 10 il servizio è tornato in funzione ma ancora con pesanti ritardi. Si è trattato di "un assorbimento straordinario di energia elettrica che ha causato il black out tra le stazioni di Garbatella e Quintiliani" ha spiegato l'azienda. "sono scattati i sistemi di sicurezza che, in automatico, hanno disalimentato il tratto di linea nord-sud (dispari), fra le sottostazioni elettriche di Termini e Bologna. Un disservizio imprevedibile, ma che sconta la più volte illustrata vetustà dell'infrastruttura, che necessiterebbe di rilevanti investimenti per essere ammodernata".
L'Atac ha nominato una commissione indagine per approfondire le cause del disservizio ed accertare, se, oltre alle illustrate ragioni tecniche del disservizio, ci siano state eventuali negligenze sia sul piano operativo che su quello della comunicazione.
Nel frattempo l'agenzia per la mobilità, via Twitter, aveva fornito le alternative possibili per chi viaggia sui mezzi pubblici: treni tra Ostiense e Termini, Roma-Lido e FL1 tra Eur Magliana e Tiburtina, servizio navetta tra Garbatella e Monti Tiburtini e tra Bologna e Conca d'Oro.

Continua su Repubblica

Nessun commento :

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.

.